Da Fulvio Floccari, consigliere comunale del M5s riceviamo e pubblichiamo.  “La grande fumata bianca che anche questa mattina sovrastava il camino della centrale ENEL di Torrevaldaliga Nord ricorda ai nostri concittadini che quella centrale, ogni giorno dell’anno, incenerisce decine di migliaia di tonnellate di carbone.
Le condizioni atmosferiche, che hanno condensato una immensa nube di vapore attorno agli scarichi della centrale hanno avuto il merito, almeno oggi, di rendere palese ciò che invece è quotidianamente non apparente.
Migliaia di tonnellate di polveri, milioni di metri cubi di anidride carbonica, monossido di carbonio, ossidi di zolfo e di azoto, tonnellate di metalli pesanti si riversano nella nostra atmosfera dopo essere passati attraverso i dispositivi di filtraggio della centrale, che li rendono invisibili ad occhio nudo.
Non è la nube bianca che deve quindi spaventarci, ma l’enorme quantitativo di carbone incenerito ogni anno.
Abbiamo già in calendario un incontro con i rappresentanti di ENEL, previsto per martedì 23 dicembre, con i quali abbiamo da chiarire una moltitudine di questioni, non ultima la prescrizione al gigante energetico, contenuta nell’AIA 2013, di comunicare i dati di emissione in continuo dai camini al Palazzo del Pincio. Una prescrizione ancora non ottemperata nonostante siano passati quasi due anni dal rinnovo dell’AIA: un ritardo che potrebbe costare caro al colosso dell’energia elettrica.
Questa Amministrazione, che ha fatto una scelta netta e trasparente nei confronti di ENEL, non è infatti più disponibile ad attendere”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com