incendio treno

Momenti di paura, ieri pomeriggio intorno alle 18.30, su un trenino dei turisti, di quelli che quotidianamente percorrono la tratta Porto-Roma e che stava rientrando nello scalo marittimo. Il convoglio, con 250 persone a bordo, stava percorrendo la trincea ferroviaria sottostante via Roma, nei pressi di via Isonzo. Poco prima di uscire dalla galleria, al secondo vagone anteriore si è verificato un principio di incendio. Il personale a bordo si è attivato immediatamente, riuscendo a spegnere l’incendio in pochi minuti con gli estintori. Il fumo, invece, si è propagato rapidamente a tutto il mezzo, ma fortunatamente si è disperso in fretta, sia grazie al fatto che il treno era quasi all’uscita dalla galleria, sia per il forte vento che soffiava in quel momento. 
I Vigili del Fuoco della caserma Bonifazi sono intervenuti con due autobotti, mentre un terzo automezzo è arrivato in supporto da Cerveteri. Sul posto anche Polfer, Carabinieri, Polizia di Stato e ambulanze, pronte a trasportare al San Paolo eventuali feriti o intossicati. Una volta fatti scendere dal treno, però, è stato riscontrato che nessuno dei passeggeri ha riportato ferite o sintomi da intossicazione, ma solo alcuni hanno manifestato dei leggeri malori a causa dello spavento provocato dall’accaduto. La Polizia Locale, invece, ha dato ausilio per la viabilità. Intorno alle 19, il treno è stato agganciato da un altro locomotore e rimorchiato in stazione, dove è tuttora fermo, a disposizione delle forze dell’ordine che stanno compiendo tutti gli accertamenti per stabilire le cause dell’incendio. Come spiegato dai Vigili del Fuoco, ogni vagone di questo tipo di treno ha due motori diesel, quindi non sarebbe escluso che l’incendio sia scaturito proprio da uno dei motori del secondo vagone. Quest’ultimo ha riportato alcuni danni, come lo scoppio di un paio di finestrini e l’annerimento delle pareti. Questa mattina, comunque, la Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta, con la Polfer che dovrà stabilire cosa abbia effettivamente innescato le fiamme. Non è escluso che il treno, una volta staccato il vagone danneggiato, possa riprendere a transitare regolarmente già da domani.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com