Due arresti per estorsione. E’ quanto hanno messo a segno nella tarda mattinata di ieri gli agenti del Commissariato di Viale della Vittoria e i Carabinieri del Radiomobile di via Sangallo. A finire in manette due quarantenni civitavecchiesi, entrambi pregiudicati. I due, intorno alle 11, si sono presentati nell’esercizio commerciale Mondo Casa di viale Baccelli, gestito da una coppia di cittadini cinesi, e hanno minacciato la titolare che si trovava alla cassa dicendole che le avrebbero distrutto il negozio se non avesse immediatamente consegnato loro la somma di 200 euro. La donna ha invitato i due malviventi a uscire dal locale, ma gli uomini hanno risposto con un tono sempre più minaccioso, cercando nel contempo di distruggere le barriere antitaccheggio poste all’uscita. A questo punto è giunto un connazionale della titolare, che si è frapposto tra i tre per difendere la proprietaria del negozio. Tra lui e i due civitavecchiesi è scaturita una violenta colluttazione e anche la donna è stata colpita violentemente al viso con uno schiaffo da uno dei pregiudicati. Nonostante lo spavento, però, la signora è riuscita a chiamare sia il 112 che il 113, richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. Giunti sul posto in pochi minuti, poliziotti e carabinieri hanno trovato i due quarantenni ancora all’interno di Mondo Casa e la donna che li aveva chiamati impaurita e agitata per l’accaduto. Gli agenti hanno bloccato i malviventi e li hanno condotti al Commissariato di Viale della Vittoria, dove sono stati sottoposti a perquisizione. Nelle tasche dei pantaloni di entrambi sono stati trovati due coltelli, posti immediatamente sotto sequestro. Gli agenti hanno poi ricostruito la vicenda ascoltando le versioni dei testimoni e raccogliendo la denuncia della donna, che insieme al suo connazionale è dovuta ricorrere alle cure dei medici del San Paolo. Dell’accaduto è stato informato il Sostituto Procuratore di turno, che considerando i precedenti penali dei due civitavecchiesi e la gravità della vicenda, ha disposto l’arresto per entrambi, che sono stati così condotti al carcere di Borgata Aurelia.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com