accademia musica tarquinia

Esami di fine anno per gli allievi dell’Accademia Tarquinia Musica

22 Giugno 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 25 e 26 giugno presso l’IC “Ettore Sacconi”. Il 3 luglio, alle ore 21, concerto presso il palazzo comunale.

Tempo di esami per gli allievi dell’Accademia Tarquinia Musica. Gli studenti della prestigiosa istituzione musicale saranno impegnati il 25 e 26 giugno (presso l’IC “Ettore Sacconi”) nelle verifiche di fine anno, tra prove orali, scritte e audizioni. I ragazzi saranno valutati dalla commissione formata da docenti di conservatorio per il rilascio dell’attestato di frequenza con la relativa valutazione del livello raggiunto in ogni disciplina. Il 3 luglio, invece, alle ore 21 (ingresso libero), nella sala consiliare del palazzo comunale si svolgerà il concerto di fine anno, inserito nel programma delle manifestazioni estive del Comune. «Si conclude un 2015-2016 positivo, che ci ha visto protagonisti in molte manifestazioni e ha segnato l’inizio di un’importante collaborazione didattica con il CET di Mogol, per noi motivo di orgoglio. – dichiara il presidente Roberta Ranucci – I ragazzi hanno dimostrato impegno, passione e talento per la musica. Ora sono chiamati a un ultimo sforzo, prima della meritata pausa estiva». Intanto si guarda già al prossimo anno. Primo appuntamento, dal 29 agosto al 4 settembre, con master class e corsi di alto perfezionamento tenuti da docenti di conservatorio e concertisti. Per il 2016-2017 l’offerta didattica dell’Accademia Tarquinia Musica si arricchirà con le classi di violoncello e fagotto.

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo