comune

Intervento dell’Amministrazione comunale sul caso di emergenza abitativa verificatosi in questi giorni.

“L’amministrazione comunale ritiene necessario fare alcune precisazioni in merito ad alcune situazioni che purtroppo si sono verificate fra ieri e oggi nell’ambito dei servizi sociali. E’ salita alla ribalta dell’attenzione mediatica la particolare situazione di una famiglia disagiata, composta da marito e moglie e tre figli, di cui due maggiorenni, di cui una a sua volta genitrice di un bambino piccolo. L’ufficio servizi sociali segue questa e tante altre famiglie da svariati anni e come succede nella maggior parte dei casi propone possibili soluzioni affinché gradatamente le persone tornino integrate nel tessuto sociale e lavorativo. Anche in questo caso l’ufficio ha svolto il suo lavoro e ha proposto alternative quali:

– un contributo economico per affrontare alcuni mesi di affitto e tamponare l’emergenza

– alloggio temporaneo in una casa mobile, dotata di adeguati servizi igienico-sanitari

– uno dei figli maggiorenni sarà a breve inserito, come la famiglia già sa da tempo, nel progetto Bussola e quindi dovrà fare un tirocinio lavorativo (durante il quale riceverà un contributo economico) che se andrà a buon fine gli permetterà l’inserimento nel mondo del lavoro. Grazie al progetto Bussola in due anni circa 100 ragazzi sono stati già inseriti nel circuito lavorativo.

Tutte queste alternative proposte sono state rifiutate: la richiesta è quella di ottenere immediatamente un alloggio popolare scavalcando in graduatoria le oltre 600 persone che aspettano da diversi anni. L’Amministrazione non crede di dover sottostare alla legge del “chi grida di più ottiene prima” perché esistono purtroppo, anche a causa della grave crisi economica internazionale, tante famiglie e tanti individui che con molta dignità affrontano il loro dolore in silenzio, con l’altrettanto silenzioso lavoro dei servizi sociali che con massima professionalità affrontano tutte queste questioni nei termini previsti dalla legge”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com