Emanuela Mari

Emanuela Mari: “Lucernoni e i 4 anni di nulla cosmico”

2 Ottobre 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Finalmente abbiamo avuto notizie del Vice Sindaco nonché assessore allo Sport, Servizi sociali, etc… Se non fosse per lo stadio del nuoto (ricordiamo la polemica per il nome dello sponsor che poi è la stessa azienda dover i grillini vanno con il cappello in mano per mantenersi la poltrona), per i bandi andati deserti del Fattori piuttosto che per le firme non messe o “messe al contrario” che hanno privato la città di finanziamenti sovra-comunali, ci saremmo dimenticati  di cotanta importante figura.

Sport e sociale due settori strategici per la vita di una città’ come Civitavecchia tanto da venire assegnate come deleghe al Vicesindaco, per di più donna che, in quanto tale, dovrebbe svolgere il proprio operato nel gestire le problematiche sociali con tatto ed estrema sensibilità.

Ma quale operato? Il nulla cosmico ormai da 4 anni sulle spalle dei cittadini, perché’ di questo trattasi!! Pur percependo lo stipendio da assessore la Lucernoni, seppur in buona compagnia con i suoi colleghi di giunta,  non e’ stata in grado di produrre nulla.

Andiamo con ordine: a titolo esemplificativo ma certamente non esaustivo come non ricordare i bandi sul sociale presentati con la sua firma al posto di quella del Sindaco, per  non parlare del continuo sottrarsi al confronto pubblico con i cittadini che si rivolgono a lei spesso disperati per un sussidio piuttosto che di un contributo per l’affitto o per parlare dell’emergenza abitativa o più semplicemente per essere ascoltati. Come non ricordare il richiamo del Prefetto per la mancata possibilità di accedere agli atti sui centri sociali polivalenti.

Come non ricordare  lo sguardo di sdegno e di fastidio oltre che di sfida verso il presidio spontaneo nato da semplici cittadini in difficoltà sotto “Palazzo del Pincio” per manifestare contro l’emergenza abitativa piuttosto come non pensare all’affidamento della spiaggia per disabili ad una nota associazione civitavecchiese che si occupa proprio di disabilita’ a cui sono state chieste cifre fuori dal mondo per rinnovarne l’affidamento.

Infine, l’ultimo capolavoro della scienziata de noantri e’ l’ adesione allo Sprar che a differenza di altre realtà dove hanno fatto bando per assegnare tutti i servizi ad un soggetto terzo che si sarebbe inoltre occupato di vitto e alloggio ai richiedenti asilo, la “nostra”, gioca a fare l’ agente immobiliare cercando direttamente gli appartamenti  da destinate a queste famiglie.

Le uniche risposte sul sociale arrivano da un ufficio, quello dei servizi sociali che ringrazio personalmente per lo sforzo quotidiano, ormai allo stremo delle forze oberato di lavoro ma che continua a far fronte all’enorme mole di lavoro, senza una guida politica, con sensibilità e professionalità.

In conclusione, spero vivamente di essere smentita e di ricevere un elenco interminabile di cose fatte per la città, per i cittadini meno abbienti, per l’emergenza abitativa e non mi venga a raccontare la storiella delle case assegnate dal loro insediamento perché proprio dal loro insediamento, non hanno mosso un dito anche verso l’Ater per far costruire anche un solo appartamento in più da destinare all’emergenza abitativa”.

Lo ha comunicato Il Vice Coordinatore di Forza Italia Emanuela Mari

 

 

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo