“L’Università Agraria deve promuovere progetti di ricerca e d’innovazione tecnologica in agricoltura, per migliorare la qualità dei prodotti e la sostenibilità delle produzioni”. Lo afferma il candidato presidente Maurizio Leoncelli, che sottolinea come l’Ente di via Giuseppe Garibaldi, con oltre 6mila ettari di terreni gestiti, debba favorire politiche agricole che promuovano lo sviluppo di applicazioni in agricoltura di tecnologie avanzate, per mettere a punto dei sistemi colturali innovativi ed eco-sostenibili. “L’agricoltura è un settore fondamentale per Tarquinia – prosegue Leoncelli -. In questo comparto, a fronte dei cambiamenti climatici e della necessità di migliorare la qualità e rendere più sostenibili le produzioni, ricerca e innovazione sono strumenti essenziali per competere sul mercato e vincere le sfide derivanti dal rispetto dell’ambiente. È quindi indispensabile attivare politiche mirate che puntino sull’agricoltura di precisione e sulle nuove tecnologie connesse, per migliorare la produzione, ottimizzare le risorse e ridurre gli sprechi. L’Università Agraria deve allora porsi come Ente strategico di una triangolazione virtuosa tra territori, aziende e enti di ricerca per realizzare progetti di produzione agricola compatibili con il territorio, di diversificazione della produzione anche attraverso la messa a coltura di prodotti e processi innovativi attinenti nella coltivazione dei terreni, di creazione di una rete per la condivisione delle esperienze innovative”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com