”E…State alla Marina”: tra musica e tradizione

27 Luglio 2019
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

CIVITAVECCHIA – Moda, musica, cabaret e tradizione. Sono gli ingredienti del cartellone ‘‘E…State alla Marina’’ che si aprirà ufficialmente domani, con la ventesima edizione di Miss e Mister Civitavecchia. Un calendario di eventi voluto fortemente dal sindaco Ernesto Tedesco e dall’assessore al Turismo Massimiliano Grasso i quali, seppur consapevoli del breve tempo a disposizione per organizzare il cartellone 2019, hanno comunque voluto garantire serate di divertimento ed un piacevole passatempo per i tanti civitavecchiesi.

E lo hanno fatto nel segno proprio della civitavecchiesità, grazie alla collaborazione, tra gli altri, dell’associazione il Mosaico di Giulio Castello e della Pro Loco che curerà ‘‘Il Padellone’’, in programma dal 14 al 18 agosto con mercatino dell’antiquariato ed artigianato. Il calendario prevede il 2 agosto la musica del Trio d’Autore, il 3 lo show di Gennaro Calabrese, il 9 spazio all’Emporium Band, il 10 agosto lo show di Alessio Avitabile e l’11 Roberto Pambianchi farà tappa con il Cantolibero Tour. Martedì 13 riflettori sul concerto del civitavecchiese Max Petronilli mentre il 16 salirà sul palco Antonio Sorgentone, vincitore di Italia’s Got Talent 2019. Sabato 17 appuntamento con la musica di Irina Arozarena e Tabs e il 18 si chiude con il magico Alivernini in ‘‘Lo so fare! Lo faccio!’’. Non mancherà infine il tradizionale appuntamento con lo spettacolo pirotecnico del 15 agosto.

Fonte Civonline


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo