Concluso il triennio, la fine del 2022 ha coinciso con le elezioni del direttore in tre Dipartimenti dell’Università degli Studi della Tuscia: DEIM (Economia, Ingegneria, società e Impresa), DIBAF (Innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali) e DISTU (Dipartimento di Studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici).

Terminato il primo mandato, è stata riconfermata alla direzione del dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa, per il triennio 2023-2025, la professoressa Tiziana Laureti. Ordinaria di Statistica Economica e autrice di oltre cento pubblicazioni tra riviste scientifiche, libri e proceeding di convegni, è stata Componente del Comitato per l’indirizzo e il coordinamento dell’informazione statistica (COMSTAT) e della Commissione scientifica nazionale inter-istituzionale Istat, Banca d’Italia Ministero dell’Economia e delle Finanze, CREA, sulla povertà assoluta, Project Leader con l’Istituto di Statistica della Comunità Europea-Eurostat e Componente del Centro Interuniversitario di Ricerca e Servizi sulla Statistica Avanzata per lo Sviluppo Equo e Sostenibile – Camilo Dagum. Prima del mandato di Direttrice del Dipartimento, ha svolto numerosi compiti istituzionali all’interno dell’Ateneo viterbese, ricoprendo il ruolo di Presidente dei Corsi di studio di area economica, di Delegata del Rettore per lo svolgimento delle attività connesse alla valutazione e al monitoraggio dei processi formativi e per la promozione e lo sviluppo dei servizi di placement universitario e dei rapporti con le imprese, di Componente del Nucleo di Valutazione e di Componente del Consiglio di Amministrazione.

Alla guida del Dipartimento per la Innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali, è stato riconfermato Maurizio Petruccioli. Ordinario in Microbiologia è stato componente di varie società Nazionali ed Internazionali di Microbiologia, componente del Consiglio Scientifico del Consorzio Interuniversitario “La Chimica per l’Ambiente” (I.N.C.A.) ed è stato uno dei soci fondatori, vicepresidente e presidente della “International Association of Mediterranean Agro-industrial Waste (IAMAW)”. Presso l’Università della Tuscia è stato Presidente del Consiglio di Corso di Studi in “Scienze Ambientali”, Presidente del Consiglio di Corso di Studi in “Biotecnologie”, Coordinatore del Corso di Dottorato di Ricerca in “Scienze Ambientali”, vice-direttore e poi dal 2020 Direttore del Dipartimento per l’Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali (DIBAF). È autore di oltre 150 articoli scientifici e divulgativi su riviste internazionali e nazionali con IF e capitoli di libri internazionali (125 articoli censiti su SCOPUS, con un H-index di 36).

Alla direzione del Dipartimento di Studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici nominato, è stato eletto il professor Luca Lorenzetti, ordinario di Glottologia. Con interessi specifici per la storia delle lingue antiche, dialettali e non standard, si occupa prevalentemente di dialettologia italiana antica e moderna, di lessicologia e lessicografia italiane, di linguistica e filologia dell’Italia antica, di linguistica contattuale greca, latina e romanza, di varietà giudeo-italiane.
È stato presidente del centro linguistico d’ateneo dell’Università di Cassino, membro della commissione ricerca d’ateneo dell’Università della Tuscia, Delegato del Rettore alla didattica di terzo livello e al tirocinio formativo attivo ed è attualmente responsabile dell’Aula Confucio della Tuscia. È responsabile di un programma di doppio diploma tra la Tuscia e la Ruhr-Universität di Bochum, ha coordinato in passato due unità di ricerca locali PRIN ed è, al momento, responsabile nazionale di un PRIN.

“Ringrazio Tiziana Laureti, Saverio Ricci e Maurizio Petruccioli per il lavoro svolto durante il precedente triennio, profondamente segnato dalla pandemia e da tutte le sopravvenute difficoltà ad essa connesse. La complessità della nostra istituzione – ha affermato il rettore Stefano Ubertini – ha richiesto da parte dei Direttori il massimo impegno e grande sacrificio per garantire la prosecuzione della didattica e della ricerca e nel contempo consentire al nostro Ateneo di crescere in maniera significativa nelle attività scientifiche e nelle immatricolazioni. Confermo la piena collaborazione alla professoressa Laureti e al professor Petruccioli nel prosieguo del loro lavoro e al professor Lorenzetti assicuro vicinanza e supporto, all’insegna di quel costruttivo e costante scambio e dialogo che caratterizzano la nostra meravigliosa comunità”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com