SAN PIO X VS CSL 125 (6)

Csl Soccer, quarto sigillo di fila

16 Novembre 2015
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vince la Csl Soccer, pareggio con recriminazioni per la San Pio X. Questa in sintesi la domenica delle due squadre civitavecchiesi nel campionato di Prima categoria. Iniziamo dalla Csl Soccer che, grazie ad una rete di La Morgia a due minuti dal fischio finale, espugna per 1 a 0 il campo del Casalotti. Gara equilibrata con l’undici di Riccardo Sperduti che aveva sfiorato il vantaggio con Maisto, dovendo poi fare i conti con i padroni di casa che hanno fatto salire in cattedra il portiere Baroncini. per la Csl Soccer si tratta della quarta vittoria consecutiva in campionato. “Una buona prova – ammette mister Riccardo Sperduti – contro una squadra di spessore. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine. Tre punti importanti che ci consentono di salire in classifica, in attesa di recuperare la gara con il Primavalle”. Pareggio a suon di reti (3-3) per la San Pio X sul campo della Vis Aurelia. Sotto 2 a 0 dopo il primo tempo, i rossoblu di Mario Castagnola, riordinate le idee nell’intervallo, ribaltavano il risultato portandosi sul 3 a 2 grazie alle reti di Sposito, Terzini su rigore e Pagliarini. Ma nel finale il giallo, con il fallo sul portiere Papacchioli non visto dal direttore di gara: un attaccante romano sfilava il pallone, tenuto sul petto, all’estremo difensore con un calcio, con l’arbitro che convalidava la rete. “Fa male buttare tre punti così – ammette Mario Castagnola – di buono c’è stata la grande reazione ma abbiamo perso due punti ampiamente meritati”.





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo