CRC, nuovo appuntamento con la rubrica Palla Ovale con Tichetti Eros e Cusimano Davide

19 Dicembre 2019

Nuovo appuntamento con Palla Ovale, la rubrica che tutte le settimane permette di conoscere più a fondo i protagonisti del CRC. Questa settimana a raccontare la loro storia sono Tichetti Eros e Cusimano Davide.

  La mia storia di rugbista inizia con il Sabina Rugby attraverso il percorso sportivo di tutte le under fino alla serie “ B “ – racconta nell’intervista Tichetti Eros –  poi sono andato al Rugby Lazio giocando sempre in serie “ B “ poi in “ C “,  l’anno dopo con Sabina Rugby insieme al Sacrofano, sono passato poi al Rugby Viterbo per 6 anni al cui termine ho giocato con Rugby Rieti in “ B “ , l’anno seguente al Civita Castellana Rugby ed ora eccomi approdato al CRC in serie “ A “. Gioco come Pilone Destro o Tallonatore , il primo ruolo ha come definizione “ Pilastro della Squadra” , porta vanti la mischia ed è importante in fase di avanzamento , il secondo è vitale nella touche in particolare nel lancio della palla , a palombella , diretta insomma deve sapere quando e dove lanciare. Il Rugby è uno dei migliori sport , se da bambino inizi a giocare ti innamori e non lo molli più , ha vari importantissimi elementi : la corsa , la spinta , il salto. Ti fa aggregare migliorandoti nel carattere , consideri tutti come una grande famiglia , insomma una emozione da vivere.

Ho iniziato a giocare in UNDER 12 nella Nea Ostia Rugby – inizia così il racconto di Cusimano Davide – poi ho militato nelle Fiamme Oro Rugby fino alla UNDER 18 , l’anno successivo mi sono trasferito a Prato giocando con i Cavalieri Rugby ed ora eccomi al Civitavecchia Rugby in Serie “ A “  Giocare a Rugby mi ha dato sin da piccolo il piacere di stare in gruppo , i compagni di squadra sono come fratelli ossia una seconda famiglia. Gioco come Pilone Sinistro , porto avanti la palla e devo essere presente nei punti di incontro , insomma come si dice in gergo tecnico devi fare  “ il lavoro sporco”. Giocare a Rugby sin da giovane deve essere un divertimento anche perché sin da piccoli ci si diverte in gruppo. Essere rugbista è una delle emozioni più forti che si possa avere, per esempio ogni volta che entro in campo in partita mi entra in circolo adrenalina , anche paura di sbagliare , poi però penso che devo dare il massimo per la squadra e passa tutto.

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com