Coronavirus, 14 nuovi casi nella Tuscia: cinque a Tarquinia

24 Marzo 2020

Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

TARQUINIA – Sono 14 i nuovi casi accertati di positività al COVID-19, comunicati oggi dal Policlinico Gemelli alla Asl di Viterbo.

Dei nominativi pervenuti, già tutti in isolamento domiciliare fiduciario o in regime di ricovero, 8 sono residenti nel comune di Viterbo, 5 nel comune di Tarquinia e 1 a Montefiascone.

Tredici delle persone risultate positive stanno trascorrendo la convalescenza nella propria abitazione, uno è ricoverato presso il reparto di Malattie infettive.

Nella lista odierna figurano due operatori sanitari già attenzionati, in quanto afferenti al cluster del Laboratorio analisi di Belcolle. Le persone accertate positive nel comune di Tarquinia appartengono tutte allo stesso nucleo familiare.

Il Team operativo Coronavirus, tramite i professionisti psicologi che operano al suo interno, ha già informato i cittadini interessati circa l’esito dei tamponi eseguiti e, al contempo, ha prontamente avviato il lavoro di ulteriore definizione della catena epidemiologica dei contatti stretti, con la determinante partecipazione delle Amministrazioni locali.

In totale i casi accertati al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 144, più i 5 casi accertati in strutture extra Asl e già noti.

Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 101 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 32 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 6 sono ricoverate in Terapia intensiva, 3 all’ospedale Spallanzani. Fermo a 2 il numero dei deceduti.

Per la prima volta oggi, dall’inizio dell’emergenza COVID-19, il numero dei cittadini usciti dal regime di isolamento domiciliare fiduciario (665) è superiore a quello degli isolamenti tuttora in corso (569).

Altre notizie

Avviate le operazioni di trasferimento dell’Area medica di Belcolle alla clinica Santa Teresa

Al fine di far fronte all’emergenza COVID-19, e di implementare ulteriormente i posti letto di malattie infettive presso l’ospedale Belcolle, nel rispetto delle indicazioni regionali, la Asl di Viterbo ha predisposto il trasferimento dei pazienti dell’Area medica (Medicina generale, Gastroenterologia e Nefrologia) presso la clinica Santa Teresa di Viterbo, con la quale l’azienda ha stipulato uno specifico accordo.

Le operazioni di trasferimento, che prevedono l’attivazione presso la struttura privata di 50 posti letto, sono iniziate oggi, con il trasferimento dei pazienti attualmente ricoverati presso l’Area medica. Grazie a questa operazione, già a partire da oggi saranno attivati 12 nuovi posti letto di medicina COVID a Belcolle. Contemporaneamente, i medici dell’area medica sono entrati a far parte dell’équipe multidisciplinare per la gestione dei pazienti COVID positivi ricoverati presso la struttura ospedaliera viterbese.

Sospensione temporanea dei programmi di screening oncologici

Su indicazione della Regione Lazio, a partire da oggi, anche presso la Asl di Viterbo, sono state temporaneamente sospese le attività di invito e di primo livello dei programmi di screening oncologici. Vengono, tuttavia, garantiti gli approfondimenti diagnostici di secondo livello, oltre ai trattamenti chirurgici.

Al termine dell’emergenza COVID, tramite i numeri verdi aziendali, sarà possibile concordare un nuovo appuntamento per effettuare l’esame di prevenzione oncologica.

Civonline

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo