POLIZIA

Controlli della Polizia nei luoghi della movida

16 Novembre 2013

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Civitavecchia, diretto dal dottor Giovanni Lucchesi, con l’ausilio di personale dell’Ispettorato del lavoro di Roma e dei tecnici dell’ARPA Lazio, hanno effettuato nella giornata di ieri dei servizi straordinari di controllo del territorio, con particolare attenzione ai luoghi maggiormente interessati al fenomeno della “movida”.   Nel corso dei servizi sono state controllate 50 persone, 4 compro oro, 2 bar ristoranti ed un centro massaggi orientale. In quest’ultimo caso, a causa della violazione riscontrata della normativa sul lavoro, sono state elevate sanzioni amministrative per la somma di 1.600,00 euro e la proposta di sospensione della licenza.   Nelle ore cruciali per la “movida” i controlli si sono focalizzati nelle zone maggiormente frequentate dai giovani, piazza Fratti e via Monte Grappa.   In quest’ultima via i tecnici dell’ARPA hanno effettuato dei rilievi per stabilire l’intensità dei decibel prodotti dagli apparati musicali dei pub, riscontrando in alcuni casi il superamento delle soglie previste dalla vigente normativa. Gli impianti sono stati spenti, in attesa dell’ultimazione dei rilievi dei tecnici, a seguito dei quali saranno presi i provvedimenti del caso.  Nel comune di Cerveteri, gli Agenti hanno proceduto al controllo presso un disco-pub a Ceri, dove sono state elevate sanzioni per 700 euro e anche in questo caso la denuncia in stato di libertà del proprietario del locale e la sospensione della licenza, perché non in regola con le norme sull’assunzione dei dipendenti.  A finire nella rete dei controlli anche due ladri d’auto.  Due giovani, I.C. di 34 anni e L.E. 37enne, sono stati arrestati dopo aver rubato un’auto che era stata parcheggiata con le chiavi inserite dalla proprietaria, recatasi a fare compere in un negozio.  Approfittando della circostanza, per i due è stato un gioco da ragazzi entrare nell’auto e fuggire.  Dopo pochi istanti la donna, accortasi dell’accaduto, ha chiamato il 113.  La segnalazione è stata diffusa dalla sala operativa alle pattuglie impegnate nei servizi ed il mezzo, poco dopo, è stato intercettato dagli uomini del Commissariato di Civitavecchia, che hanno continuato il pedinamento fino al quartiere di San Gordiano dove i due uomini, scesi dal mezzo, lo hanno richiuso con il telecomando. Dopo un breve servizio di appostamento i due hanno fatto ritorno alla vettura e, saliti a bordo, si sono immessi a velocità sostenuta sulla via Aurelia, dove, dopo un breve inseguimento, sono stati bloccati e tratti in arresto. L’auto, al termine, è stata riconsegnata alla proprietaria.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com