comitato civico tarquinia

Comitato Civico Tarquinia: “Finalmente Mazzola si é reso conto che la Tuscia non può accogliere altri migranti”

18 Novembre 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Finalmente anche il Sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola si è reso conto del grave problema costituito dalle massicce e incontrollate ondate migratorie.”

Il Comitato Civico Tarquinia, che da mesi si batte per limitare l’arrivo dei migranti nella città etrusca, registra la presa di posizione del primo cittadino tarquiniese in merito all’arrivo di migranti nella Tuscia. Infatti, il Sindaco nonché Presidente della Provincia, ha dichiarato che nella nostra provincia si è abbondantemente superata la quota di accoglienza prevista, che é di 3 immigrati ogni mille abitanti.

“Finalmente anche Mazzola ha preso atto del grave problema – dichiara il Comitato – speriamo che da Sindaco di Tarquinia usi lo stesso metro di giudizio che impiega da Presidente della Provincia. Se ormai nella Tuscia abbiamo raggiunto e superato la quota prevista di migranti da ospitare – prosegue il Comitato – allora Mazzola, come da noi consigliato, non dia seguito al bando comunale pubblicato il 24 ottobre scorso con il quale cercava enti e cooperative in grado di alloggiare extra-comunitari a Tarquinia.

Attendiamo ancora di essere ricevuti in Comune, come chiesto con ben tre lettere inviate il 6, 10 e 17 novembre scorsi, per esporre le nostre proposte in merito all’immigrazione incontrollata e alla carenza di case popolari per i tarquiniesi.

Infine – conclude il Comitato – siamo pronti ad affiancare i sindaci e i parlamentari del territorio per dire al Governo Renzi che Tarquinia e la Tuscia hanno già fatto la loro parte e che non possiamo più accogliere nessuno.”

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo