CIVITAVECCHIA, INTERVENTI A FAVORE DEI MALATI DI ALZHEIMER: DAL 7 FEBBRAIO SI PUÒ FARE DOMANDA

4 Febbraio 2022

L’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Civitavecchia, Cinzia Napoli, informa che la Regione Lazio, con Determinazione n. G15637 17/12/2020, ha assegnato risorse economiche per la gestione di azioni di sistema in favore dei malati di Alzheimer, finalizzate a garantire una maggiore flessibilità organizzativa dei modelli di offerta e a implementare la rete di sostegno e aiuto in favore degli stessi e dei loro nuclei familiari.

Gli interventi, a sostegno della domiciliarità, sono i seguenti: Letti di sollievo: ricovero temporaneo dell’utente volto a garantire l’accoglienza dello stesso, per periodi temporanei, al fine di sollevare la famiglia dall’attività di assistenza e cura, assicurando al contempo la continuità dell’assistenza e del trattamento riabilitativo; Caffè Alzheimer: inteso come luogo in cui le persone affette da Alzheimer possono, in compagnia di familiari e volontari, prendere un caffè o sorseggiare una bibita in un ambiente accogliente in grado di fornire condivisione e sostegno (questi interventi saranno attivati solo se perverranno richieste in numero congruo per consentire l’affidamento di tali servizi, anche compatibilmente con le norme anti-Covid); Erogazione di un contributo economico da utilizzare per l’assistenza domiciliare indiretta fornita da organismi del Terzo Settore in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge per lo svolgimento dei servizi di assistenza d aiuto personale a “non autosufficienti”; da personale di accudimento, assunto con regolare contratto di lavoro, addetto all’assistenza della persona non autosufficiente; tramite centri diurni per malati di Alzheimer, dotati di apposita autorizzazione.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito del Comune di Civitavecchia, alla sezione “Informacomune”, dove è stato pubblicato l’avviso pubblico.

Possono presentare istanza di accesso ai contributi i cittadini residenti in uno dei Comuni afferenti al Distretto Socio-Sanitario 1 Roma 4 (Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere); gli affetti da Alzheimer in uno stadio lieve/moderato o grave (lo stadio “gravissimo” è ricompreso tra gli interventi previsti per la disabilità gravissima).

La domanda può essere presentata dalle ore 8,00 del 07/02/2020 esclusivamente online accedendo al seguente link: https://comunecivitavecchia.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=DIS_006

Qualora siano impossibilitati a farlo autonomamente, per la compilazione della domanda online gli interessati potranno rivolgersi al Punto Unico di Accesso (PUA), situato nella sede del proprio comune di residenza, raggiungibile sia telefonicamente che presso le varie sedi territoriali solo previo appuntamento:

A Civitavecchia: c/o Poliambulatorio ASL via Etruria n. 34, Tel. 3346195660 (chiamare lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 14,00; martedì e giovedì dalle 13,00 alle 14,00); a Santa Marinella: c/o Poliambulatorio via Valdambrini n. 115, Tel. 3387287866 (chiamare martedì dalle 14,00 alle 17,30, mercoledì dalle 8,00 alle 13,00, giovedì dalle 9,00 alle 13,00/dalle 14,00 alle 17,30); a Tolfa: c/o Poliambulatorio largo Donatori del sangue n. 13, Tel. 3387287866 (chiamare martedì dalle 8,00 alle 13,00); ad Allumiere: c/o Poliambulatorio via Civitavecchia n. 10, Tel. 3387287866 (chiamare lunedì dalle 8,00 alle 13,00). Per informazioni si possono contattare anche gli operatori dell’Ufficio Servizi Sociali del comune di residenza.

Per la compilazione delle domande sono richiesti i seguenti documenti: copia di un documento di identità in corso di validità della persona affetta da Alzheimer e/o del rappresentante legale ai sensi di legge; copia di eventuale provvedimento di nomina del tutore, curatore o amministratore di sostegno o copia della procura (se la domanda è presentata dal Rappresentante Legale); Certificazione sanitaria rilasciata da uno specialista del CDCD (Centro per Deficit Cognitivo e Demenze) ex UVA (Unità Valutativa Alzheimer) riconosciuto dalla Regione Lazio e corredata dalla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS) < 4, o in mancanza il piano terapeutico rilasciato dal CDCD o ex UVA; Contratto per il servizio di assistenza domiciliare con operatore o con Ente di Terzo Settore o iscrizione a un Centro Diurno per malati di Alzheimer (se già in possesso).

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com