CIVITAVECCHIA – Il partito di Giorgia Meloni torna ad occuparsi di decorso urbano e lo fa con Mirko Giannino

30 Gennaio 2019
  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

CIVITAVECCHIA – Il partito di Giorgia Meloni torna ad occuparsi di decorso urbano e lo fa con Mirko Giannino, membro del direttivo del circolo “Giorgio Almirante”, che definisce la situazione deprimente e fuori controllo.

«Oramai – afferma Giannino – a Civitavecchia non ci sono più cabine, cartelli, panchine, fioriere e peggio ancora palazzine che non siano imbrattate. Basta qualche metro di cemento libero perchè qualche scriteriato che non ha nulla da fare decida di imbrattarlo con scritte, messaggi inutili e altri “disegni” incomprensibili nell’indifferenza di tutti, in primis dell’amministrazione comunale che dovrebbe prevenire e reprimere gli atti vandalici.

Ci sembra assurdo – continua il meloniano – che nel 2019 chi imbratta gli edifici la faccia sempre franca. Non molto tempo fa, ad esempio, due di questi cosiddetti writers furono beccati da una pattuglia dei carabinieri mentre imbrattavano il muro di cinta della ex caserma De Carolis e ci risulta che nulla sarebbe stato fatto per impedire che continuassero a deturpare ancora. Nessuna sanzione, nessuna denuncia, nessun ripristino del bene danneggiato. Sia chiaro, – afferma il dirigente del circolo Almirante – che non siamo dei bigotti e non vogliamo impedire a dei ragazzi di esprimersi artisticamente, siamo solo contro chi imbratta, distrugge e danneggia beni della comunità.

Tra i punti che proporremo ai nostri alleati per il programma elettorale, c’è anche quello che riguarda il decoro urbano. Vogliamo che venga inserito, nel primo bilancio della prossima amministrazione di centrodestra, un capito di spesa per l’adozione di nuovi strumenti contro l’imbrattamento e che vengano destinate delle aree pubbliche da riqualificare ad artisti locali e nazionali, com’è stato fatto in passato sui ponti di San Gordiano e Campo dell’Oro o sui palazzi di via Trieste e via Veneto. Non è possibile che un manipolo di persone, che non hanno alcun rispetto per la cosa pubblica, si permettano di avere il sopravvento sulla collettività. Con noi al governo della città si cambierà registro!» conclude Giannino.

Civitavecchia, 30 gennaio 2019

Mirko Giannino – componente del coordinamento del circolo territoriale di Civitavecchia “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •