Civitavecchia–Cagliari: c’è l’interesse di Corsica Ferries e Grendi

14 Settembre 2021

Il collegamento marittimo sovvenzionato fra Civitavecchia e Cagliari potrebbe ripartire nelle prossime settimane.

Sabato 12 settembre è partita l’ultima nave di Compagnia Italiana di Navigazione diretta da Cagliari a Civitavecchia e da ieri la rotta risulta scoperta. La convenzione fra Stato e Cin è terminata e la compagnia, chiusa la stagione estiva, ha deciso di stoppare il collegamento. A fine giugno il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili aveva avviato una procedura per riassegnare la sovvenzione, ma il termine è scaduto da oltre due mesi e, come è noto, il Mims non ha mai dato notizie sull’esito.

Appelli in tal senso sono arrivati in queste ultime ore (13 settembre) dal deputato Andrea Vallascas (L’alternativa c’è) e dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale di Civitavecchia Pino Musolino, che ha ventilato la perdita per lo scalo di un traffico di 120mila passeggeri e 25mila camion, mentre il consigliere regionale Pd Piero Comandini ha firmato coi compagni di partito un’interrogazione all’assessore regionale ai trasporti Giorgio Todde.

Quest’ultimo non ha ancora risposto in consiglio, ma ad una tv locale ha riferito oggi che due operatori – si tratterebbe di Grendi e Corsica Ferries – avrebbero avanzato in partnership una proposta al Mims, ma su base trisettimanale, e che altrettanto avrebbe fatto Cin. Grendi e Corsica hanno confermato l’interesse senza fornire ulteriori dettagli, ma la quadra sulle condizioni (in particolare sulla clausola sociale) evidentemente è ancora da definire: il silenzio del Mims perdura.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com