biondi

“L’obiettivo per questa stagione è la salvezza, consapevoli che ci sarà da soffrire per raggiungerla”. Il quasi presidente nerazzurro Stefano Biondi parla della prossima stagione del Civitavecchia che prenderà il via ufficialmente il prossimo lunedì, con il raduno presso il campo “Tamagnini”. Una prima a cui non mancherà il nuovo numero uno nerazzurro, arrivato a Civitavecchia per portare avanti un progetto a lunga scadenza, “senza voli pindarici ma con i piedi ben piantati per terra”.

Allora, finalmente si parte dopo settimane di grande lavoro, soprattutto a livello dirigenziale.

“Partiamo con grande entusiasmo, consapevoli che non sarà affatto facile. L’obiettivo principale rimane quello della salvezza, da raggiungere il prima possibile. Il diesse Iannicelli sta allestendo una buona squadra tutta locale; poi valuteremo se intervenire, nel caso fosse necessario e possibile, sul mercato a dicembre”.

Come ha trovato l’ambiente civitavecchiese e la sua tifoseria?

“Conosco questa città a cui sono legato anche da una profonda amicizia con Ivano Iacomelli e Roberto D’Ottavio. C’è una tifoseria importante e questo è stato uno dei motivi che mi ha spinto a portare avanti l’operazione di salvataggio della società. Un’operazione non facile, considerati i debiti ma ripeto riusciremo a risanare la società e a gettare le basi per un futuro sicuramente diverso”.

Non solo prima squadra, ma anche grande attenzione al settore giovanile.

“E’ uno dei punti di forza di questa società ed è ovvio che si continuerà sulla strada già intrapresa. Il futuro per società come il Civitavecchia calcio deve partire proprio dai giocatori fatti in casa, anche per evitare poi quello che è accaduto negli ultimi anni.

Ci sono ottime squadre e sono convinto che arriveranno risultati importanti negli anni a venire, grazie ad un impianto straordinario”.

Ai tifosi cosa si sente di promettere?

“Il massimo impegno per portare avanti un progetto calcistico in cui saranno i calciatori locali i protagonisti. Nessun volo pindarico e promesse, perchè ripeto c’è da risanare una situazione economica pesante, ma arrivo a Civitavecchia con grande entusiasmo e con la consapevolezza che si possa fare del buon calcio”.

Lunedì, come detto, il via alla nuova stagione dopo un’estate travagliata per i colori nerazzurri, fino alla “salvezza” della società e all’iscrizione al campionato di Eccellenza.

Saranno mesi impegnativi, ma in fondo per fare riaccendere la tifoseria nerazzurra basta veramente poco, su tutti quel derby con la Castrense-Viterbese che potrebbe dare quel pizzico più di interesse al campionato di Eccellenza.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com