Campagna_rifiuti-lancio-23112017-LR-min

CIVILTA’ STRADALE, CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE DI ASTRAL INFOMOBILITA’

24 Novembre 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ IL MOMENTO DELLA LOTTA ALL’ABBANDONO DEI RIFIUTI.

Prosegue la campagna di sensibilizzazione “Civiltà stradale” promossa da Astral Infomobilità, servizio di Astral Spa (Azienda Strade Lazio) che fornisce informazioni in tempo reale su traffico e viabilità, in collaborazione con la Regione Lazio. Al via oggi l’iniziativa contro l’abbandono dei rifiuti che si articolerà in tre momenti, a cui corrisponderanno altrettante immagini e messaggi che puntano a fare breccia nella mente dei destinatari. Il primo concetto su cui si fa leva è quello legato al senso di civiltà, inteso come vergogna derivante dal fatto di non aver rispettato una regola sociale oltre che giuridica. Per la seconda immagine della serie, si punta l’attenzione sulla sanzione amministrativa, piuttosto elevata, per chi abbandona rifiuti lungo la strada. Per la terza e ultima immagine si mira alle emozioni, legando l’abbandono dei rifiuti all’abbandono di un cane.  L’obiettivo è di creare una metafora che solleciti i sentimenti che ci connettono con il mondo e la natura, il senso di protezione delle cose preziose, come nel caso del cane e dell’ambiente, appunto, intesi come bene comune di altissimo valore.

Alla campagna sono associati dei messaggi radiofonici che sottolineano gli effetti negativi dell’atto di abbandonare i rifiuti lungo la strada. Effetti dannosi per l’ambiente e anche per la collettività, in quanto comportano un inutile aumento dei costi di gestione delle strade che, a causa del comportamento scorretto di un singolo, si riversano su un’intera comunità.

Nella prima immagine (allegata), che viene diffusa oggi, è ritratto un automobilista intento a lanciare un sacco di spazzatura all’interno di una area di sosta per emergenza, visibilmente già utilizzata come discarica abusiva a cielo aperto.

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •