caiazza

Piccata replica del segretario della Cgil Cesare Caiazza alle accuse mosse nei confronti del sindacato dal primo cittadino Pietro Tidei. “Gentile Sindaco, giudico le dichiarazioni a Lei attribuite dagli Organi Locali di Informazione – inerenti la posizione espressa dal sottoscritto sulla vicenda Acanthus – immotivate, esagerate, sopra le righe, illogiche e, soprattutto, lesive dell’immagine della CGIL. La invito a rileggere attentamente il testo integrale del mio comunicato stampa attraverso il quale – nel riproporre il giudizio e le richieste manifestati già in data 24/4/12 – definisco “urgente e necessaria” la convocazione di un Tavolo di confronto finalizzato a fare “piena luce” su una vicenda segnata, finora, dalla sistematica esclusione del Sindacato (sia da parte della precedente che dell’attuale Amministrazione) in tutti i momenti di informazione e consultazione. E’, poi, del tutto normale e fisiologico – anche in ragione della drammatica condizione occupazionale che segna il territorio – che la CGIL possa chiedere alle istituzioni, alle forze sociali ed imprenditoriali di costruire percorsi per passare dalle “promesse ai fatti” realizzando, davvero, nuove opportunità di lavoro. Questi banali, normali e dovuti (per il ruolo) ragionamenti e richieste sono stati da Lei definiti “mancato rispetto delle regole democratiche”. Lei ha accusato la CGIL di utilizzare la “leva del ricatto occupazionale” per esercitare una “indebita e inqualificabile ingerenza nei confronti della Magistratura”. Immagino – in ragione dell’infondatezza, stravaganza, assenza di filo consequenziale e logico – che le “enormi e gravi accuse” possano essere il portato di forzature interpretative degli Organi di Informazione. Resto, quindi, in attesa di una Sua solerte smentita o correzione. Qualora, invece, quanto riportato dalla stampa e dalle emittenti locali dovesse corrispondere a Sue reali dichiarazioni, La invito a presentare, pubblicamente e tempestivamente, formali scuse in ragione di “accuse” lesive dell’immagine della CGIL che diversamente – in qualità di Segretario Generale e Legale Rappresentate nel territorio – mi troverò costretto a tutelare con le opportune azioni, non escluse quelle di carattere legale”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com