trekking1

Si è svolta sabato scorso la prima edizione della ‘Notturna’ alle splendide cascate di Castel Giuliano, promossa dal Comune di Cerveteri – Assessorato allo Sviluppo Sostenibile del Territorio, nell’ambito della manifestazione Aspettando l’Estate, e inclusa nel calendario ufficiale UISP di Civitavecchia. L’iniziativa sportiva è stata organizzata dall’Associazione Asd Caere Trekking in collaborazione con la Asd Trail dei 2 Laghi di Anguillara e prevedeva due percorsi che dal Campo della Fiera, l’area antistante la Necropoli della Banditaccia, ha impegnato ben 180 partecipanti in percorsi di Trail Running e Trekking nei sentieri dei Colli Ceriti.
“Mi complimento vivamente con gli organizzatori di questa iniziativa veramente originale ed in particolare con gli atleti dell’Associazione Asd Caere Trekking – ha detto l’Assessore Lorenzo Croci – siamo davvero soddisfatti della riuscita di questa iniziativa che ha coinvolto non solo tanti nostri concittadini che non avevano ancora avuto l’opportunità di conoscere gli splendidi sentieri che portano alle cascate di Castel Giuliano, ma anche persone provenienti da ogni parte della provincia. Sono convinto che queste attività siano importanti per far conoscere ed apprezzare il nostro territorio. Se intendiamo puntare sul turismo sostenibile per rilanciare l’immagine della nostra Città possiamo valorizzare, con iniziative come questa, ogni angolo del territorio di Cerveteri”.
“Gli oltre 180 partecipanti – ha illustrato Sandro Vecchietti, dell’Associazione Caere Trekking – sono stati impegnati in un doppio circuito ad anello, di 18 e 11 km che li ha portati a visitare angoli di natura incontaminata attraversando il vicolo di Via degli Inferi, sentieri e ponti secolari e testimonianze di vita passata come le Ferriere Medievali situate lungo il fosso della Mola, fino ad arrivare alle cascate di Castel Giuliano suscitando un interesse eccezionale, sopratutto per la condizione di luce incerta nella quale erano immersi. trekking2Entrambi i percorsi sono stati segnalati con un doppio sistema di evidenziatura, sia per la parte diurna che per quella notturna, che ha permesso ad ogni partecipante la possibilità di correre in solitaria nell’oscurità totale, senza il rischio di smarrimento.
Al termine della manifestazione, grazie alla collaborazione delle realtà agricole Ceretane (le cantine Onorati e Tre Cancelli, il Frantoio Paoloni di Ceri, l’Agriturismo Casale Sasso, l’azienda ortofrutticola Orlandi) e dell’Associazione Ducato di Ceri è stata organizzata una squisita cena con prodotti tipici locali.Un ringraziamento speciale a tutto il personale dell’As.So.Vo.Ce e della Protezione Civile che sono intervenuti con i propri mezzi e le proprie conoscenze per un ottimo esito dell’iniziativa. Un ringraziamento particolare va a Mario Menicocci, profondo conoscitore dei Colli Ceriti”.
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com