CARCERE AURELIA

Un detenuto campano del carcere di Civitavecchia ha tentato di uccidersi impiccandosi con le lenzuola nella tarda sera di martedì. Solo il pronto intervento della polizia penitenziaria ha sventato la tragedia. A riferlo è il Sappe, (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria). “La situazione nelle carceri resta allarmante. Altro che emergenza superata” dichiara Donato Capece, segretario generale del Sappe, che invoca “provvedimenti concreti. Non si può – prosegue – lasciare solamente al sacrificio e alla professionalità delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria la gestione quotidiana delle costanti criticità delle carceri laziali e del Paese tutto”.

Capece spende poi parole di elogio per i colleghi intervenuti prontamente in circostanze analoghe: “Negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 16mila tentati suicidi e impedito – sottolinea il segretario del Sappe – che quasi 113mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com