incendio capannone

Capannoni fuoco a Pomezia e Fiumicino

4 Marzo 2018
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Due interventi delle squadre del Comando di Roma nelle prime ore di questa mattina, per incendi di capannoni. Il primo è avvenuto nel Comune di Pomezia, in Via Trieste n° 6,  a prendere fuoco un capannone di vendita e ricostruzione pneumatici. Sul posto due Squadre VVF, quattro Autobotti VVF, due Autobotti della Protezione Civile di Aprilia, un’Autoscala VVF, il Carro Autoprotettori VVF e il Capo Turno Provinciale. Il personale VVF, prontamente intervenuto ha iniziato l’opera di spegnimento del capannone evitando il propagarsi delle fiamme verso altre strutture poste nelle vicinanze. Al termine dell’intervento il capannone era completamente distrutto dalle fiamme e veniva interdetta tutta l’area del capannone duemila metri quadrati circa. Non ci sono persone ferite o intossicate. Sul posto presente l’Autorità competente.
Il secondo intervento alle ore 02.40 circa, a Fiumicino, in Via dell’Aeroporto  n° 164, per l’incendio di un capannone per il confezionamento catering. Sul posto due Squadre VVF, due Autobotti VVF, il Carro Autoprotettori VVF e il Funzionario di Servizio. Il personale VVF  ha iniziato l’opera di spegnimento nel reparto lavaggio,  evitando il propagarsi delle fiamme verso altri locali del Capannone. Al termine dell’intervento  risultavano distrutti cinquecento metri quadrati dei duemila complessivi del Capannone ed è stata, quindi, interdetta l’area coinvolta dall’incendio. Non ci sono persone ferite o intossicate. Sul posto presente l’Autorità competente.





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo