Il Civitavecchia calcio divide la posta in palio (2-2) con la Polisportiva Monti Cimini in una gara altalenante che aveva visto i nerazzurri sbloccare il match per effetto della rete del suo centravanti Samuele Cerroni. I viterbesi replicavano con una doppietta dell’ex Manuel Vittorini. Quando tutto sembrava compromesso, il sigillo finale, in pieno recupero, firmato Di Ventura riportava la serenità al team di Paolo Caputo.

“Sul piano del gioco siamo stati superiori – commenta a caldo il tecnico civitavecchiese – di occasioni ne abbiamo avute anche clamorose ma un po’ per imprecisione e un po’ per mancanza di cattiveria sotto porta, han fatto sì che il risultato rimanesse in bilico fino in fondo. Il pareggio? – conclude Caputo – a mio avviso è strameritato. Sapevamo di affrontare una squadra che lascia pochi spazi e che ci sarebbe stato da soffrire. Così è stato. Siamo usciti a testa alta da un campo difficile”.

di Carlo Gattavilla

Articolo sottostante a cura del Civitavecchia Calcio 1920

All’ultimo respiro la Vecchia riagguanta la PMC

È un pari in rimonta quello della Vecchia. All’ultimo respiro è Di Ventura a battere Tomarelli e consegnare meritatamente il pari ai suoi. La PMC aveva ribaltato il gol iniziale di Cerroni, due reti di Vittorini gli avevano permesso di essere avanti. Un punto di carattere su di un campo difficile, la pioggia aveva reso il manto erboso pesante e poi, non in secondo piano, la struttura della PMC poteva rendere la gara più complicata di quanto sembrasse. Esce indenne però la Vecchia, ora un trittico di gare che darà forse l’esatta storia di quanto potrebbe succedere. In sequenza la Boreale, Coppa Italia, poi le due sfide con Eretum e Monterotondo Scalo. In classifica guida ancora il Real Monterotondo, seconda a tre punti il Montespaccato e subito dietro l’Unipomezia, fermata a Corneto, La Vecchia è quinta a sei punti dalla vetta, con davanti a lei ad un punto l’Ererum Monterotondo.
FORMAZIONI Cambia il nulla mister Caputo rispetto alla domenica precedente, Pancotto tra i pali con il rientrante Serpieri che affianca Leone nel duo centrale, Fatarella e Funari sulle fasce. A centrocampo il duo Bevilacqua Di Ventura, Ruggiero tra le righe a innescare il tridente d’attacco composto da Cerroni, Selvaggio e Converso.

GARA Dopo quattro minuti la prima emozione, Vittorini Manuel lanciato in profondità davanti a Pancotto simula l’ atterramento, così ha deciso Pica, giallo e palla alla Vecchia. Le immagini dalla tribuna confermano la tesi di Pica, forse inutili le proteste che per di più innervosiscono fin troppo la PMC. La Vecchia passa al settimo, Funari si incunea nella retroguardia avversaria servendo Ruggiero sull’out sinistro, due passi e cross perfetto per Cerroni che di testa insacca. Zero a uno. Cinque minuti dopo Converso ha tra i piedi il raddoppio, cross col contagiri di Selvaggio con l’esterno che tira alto da buona posizione. Vittorini da una parte e Ruggiero dall’altra saggiano senza fortuna le loro abilità balistiche, poi Mamarang tira abbondantemente fuori dal limite dell’area. Questo il sunto fino ad ora. Alla mezz’ora la PMC pero riagguanta il pari, Serpieri e Funari contrastano Vittorini in area, nulla fa pensare a qualcosa di più, ma Pica assegna il rigore tra lo stupore di tutti i civitavecchiesi. Sul dischetto va lo stesso Vittorini che non sbaglia, uno a uno. A pochi secondi dalla fine l’occasione più ghiotta della gara per la Vecchia, dopo il gol, Funari sugli sviluppi di un corner si fa respingere la sfera sulla riga, poi sulla ribattuta è Leone a fallire l’appuntamento col gol. Si va così negli spogliatoi, due buone squadre che stanno mettendo sul campo tanto tatticismo ma con poche occasioni da rete. Tanto il tatticismo nella ripresa, le occasioni latitano da entrambe le parti almeno fino al sedicesimo, poi tutto cambia. Prima apertura di Di Ventura per Funari che apre a Selvaggio, il giocatore converge e tira mandando la sfera di un soffio alto, poi il gol dall’altra parte. Alla prima palla buona Vittorini non perdona, arpiona la sfera sul limite dell’area manda Serpieri dall’altra parte e solo davanti a Pancotto non sbaglia. Due a uno. La gara si trascina e sembra fatta, ma non sarà così. Nel recupero la PMC è pressata e cala pericolosamente indietro, la Vecchia ci crede e allo scadere segna il pari. Tabarini se ne divora uno già fatto al quarantottesimo, un minuto dopo Di Ventura con una staffilata lo segna invece. È il boato dei tifosi civitavecchiesi, un punto guadagnato all’ultimo minuto ma di personalità.

9a giornata Campionato Eccellenza

PMC 2 vs CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 2

Marcatori 7’pt Cerroni, 33’pt rig. 18’st Vittorini M, 49’st Di Ventura

Arbitro Pica di Roma1
Ammonizione Vittorini M., Funari, Mamarang Vittorini C., Converso, Nacioglu,

Espulsioni

PMC TOMARELLI NUTI PROSPERI LUPO RAZZINI PIERGENTILI CEDENO (26’st NACIOGLU) MAMARANG GIURATO (35’st Bragalone) VITTORINI M VITTORINI C. (40’st Consales h Panchina MOLINELLI GASPERINI FALSINI CONSALES BRAGALONE NACIOGLU MASSAINI GERINI DI BATTISTA Allenatore Scorsini
CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 PANCOTTO FATARELLA (26’st Tiozzo) FUNARI (43’st Feuli) BEVILACQUA SERPIERI LEONE SELVAGGIO (32’st Tabarini) DI VENTURA CERRONI (30’st Toacano) RUGGIERO CONVERSO Panchina NUNZIATA TRECCARICHI FEULI BELLUMORI MONDELLI TABARINI TIOZZO TOSCANO INDORANTE Allenatore P. Caputo

Civitavecchia Calcio 1920

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com