cpc gioco

Calcio Promozione. Tre le sconitte fuori casa per la capolista. E domenica c’è un match insidioso sul campo del Palocco.
Una battuta d’arresto da dimenticare subito, per rimettersi in carreggiata già a partire da domenica prossima. Ci si
lecca le ferite in casa Cpc, dopo il ko di Ronciglione in quello che era il big match dell’ultima giornata di andata.
Sui Cimini i rossi di Castagnari sono stati protagonisti di una prova dai due volti; da dimenticare il primo tempo, in
cui i padroni di casa hanno fatto di tutto e di più, soprattutto tre reti pesantissime.
Meglio nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica in cui la squadra cara al presidente Presutti ha rischiato
di riaprire la gara e portare a casa un punto che avrebbe fatto comodo. Per gli amanti delle statistiche, per la Cpc si
è trattata della terza sconitta nel girone d’andata e tutte e tre le battute d’arresto sono arrivate da gare lontane dal Fattori. Tra l’altro un dato che emerge sono anche i cartellini rossi, in troppi per una squadra che vuole puntare al salto
di categoria. Domenica la trasferta sul campo del Palocco. Squadra da affrontare con grande attenzione: è quello chechiede il tecnico portuale consapevole che questo match nasconda diverse insidie, soprattutto dal punto di vista
mentale. La Cpc ha dimostrato, in tutto il girone d’andata, che quando riesce ad esprimere al meglio il suo potenziale
non ce ne è veramente per nessuno. A Palocco Loiseaux e compagni dovranno soprattutto affrontare con il giusto
piglio la gara, con un approccio totalmente diverso da quello visto nei primi 45 minuti di Ronciglione.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com