allievi cpc

Calcio. Pareggio a reti bianche degli Allievi con il Bracciano

26 Marzo 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pareggio interno contro un Bracciano che si dimostra bestia nera dei portuali, e che riavvicina il Casalotti vincente quest’oggi sulla Tevere Roma. Da qui alla fine servirà tanta concentrazione oltre che i risultati.
23a giornata Allievi Provinciali Roma
CPC2005 0 vs Virtus Bracciano 0
Arbitro Luca Ferri di Civitavecchia

CPC2005 Ciocci Francavilla Renzi Capretti Catarinacci Angeloni Sacchetti Lava De Luca Lanari Mottola DISP No12 Poveromo Palmieri Paolucci Todaro Baffetti ALLENATORE E. Gallina
Virtus Bracciano Pomponi Panebianco Pezzillo Mancini Fabeni Romagnoli Anton Bellini Caccia Scotti Pezzotti DISP Di Crisostomo Artino Formaggi Di Vincenzo Garagnani Evangelista ALLENATORE F. Butera

Incontro che finisce a reti inviolate tra la CPC2005 e il Bracciano, con l’arbitro che ci mette anche  del suo non concedendo due rigori apparsi netti alla platea e agli stessi giocatori in campo, distribuendo sanzioni e decisioni spesso fuori dal reale contesto di gara. Eclatante il fallo di mano in piena area al 15′ del primo tempo, dove il sig. Ferri a pochi metri decide di continuare il gioco, ripetendosi poi intorno al 5′ della ripresa sempre per un fallo di mano in area.  Il Bracciano si dimostra la bestia nera della squadra portuale,  dopo che all’andata avevano inflitto l’unico stop a questa compagine, si giocano veementemente il match alla pari e all’arma bianca, anche se pesano da parte di via della Cooperazione le troppe assenze e lo scarso recupero degli infortunati, visti gli incontri ravvicinati degli ultimi sette giorni. Situazione che  fa perdere ai portuali terreno sul Casalotti secondo in classifica, e ora a una sola lunghezza. Ora prima del big-match con lo stesso Casalotti, che probabilmente deciderà una stagione intera, in programma il 19 Aprile servirà più che convincere portare i tre punti  a casa ad ogni uscita.
Un primo tempo acceso e prevalentemente giocato a centrocampo con le due squadre che pungono poco, lasciando i portieri poco impegnati se non in qualche rara sortita nella metà campo avversaria. Apre le danze la CPC2005 che con Lava in apertura va vicino alla segnatura,  5′ tiro alto sulla traversa, bissato poco dopo da Mottola  e Lanari che nel giro di due minuti calciano a rete, mandando la sfera sopra i pali difesi da Pomponi. Il Bracciano non sta a guardare e in due occasioni, 13′ e 24′, va vicino anche essa alla segnatura, ma la sfera calciata prima da Anton e poi da Pezzotti sono facile preda di un ottimo Ciocci.
La CPC2005 chiude in avanti e prima Lanari, 33′ di testa alto, poi Mottola e De Luca, 39′ e 40′, concludono senza interferire sul parziale.
Ripresa che in gergo pugilistico andrebbe ai portuali per occasioni e sfortuna, soprattutto in occasione dell’azione che chiude in pratica la gara, quando su un tiro di Lanari il difensore  Panebianco incespica quasi sulla riga, respingendo la sfera fortunosamente a portiere battuto. Le occasioni per i portuali si presentano già in apertura, quando De Luca e Lanari, 10′ e 15′, si mostrano poco freddi di fronte a Pomponi. Nel mezzo, 12′,  Ciocci ci mette del plus-ultra, respingendo la conclusione di Anton da far suo. Paolucci in tre minuti vanifica due ghiotte occasioni, 20′ e 23′, con Evangelista che un minuto dopo scalda i riflessi di Ciocci apparso oggi in ottima forma. Nell’arrembaggio finale prima Lava, 35′ conclusione alta dopo esser fuggito in contropiede, e poi Lanari come già descritto sopra si mangiano due reti quasi fatte, lasciando alla fine il parziale sullo 0 a 0 finale.
Il dirigente Edoardo Lanari a fine gara: ” Bel match da parte nostra e con poca fortuna in alcune occasioni, con un Bracciano che è venuto qui coltello fra i denti giocandosi la partita come una finale. Complimenti a loro. Vorrei spendere due parole sul sig. Ferri apparso in qualche decisione in netta difficoltà, l’episodio accaduto al 15′ del primo tempo con il fallo di mano in piena area da parti di un loro difensore, con lui a due passi che decide di  far continuare il gioco è assurdo. Tante palle contese e  invertite da entrambe le parti, con un fuorigioco di un giocatore partito prima della line a di centrocampo che è da ABC del manuale. A parte tutto questo abbiamo permesso al Casalotti di rifarsi sotto con questo pareggio, e ora non c’è più da scherzare su nessun campo. Il tutto aspettando lo scontro diretto che ci sarà il 19 Aprile, che a mio parere deciderà la vincente del campionato.”

(Fonte e Foto: Maurizio Spreghini)

 

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo