cpc stemma

Vittoria fondamentale contro una diretta concorrente alla salvezza, che viste le tante defezioni sa soprattutto di spirito di rivalsa e determinazione dei giocatori.
17a giornata Eccellenza girone A
CPC2005 1 vs Vigor Acquapendente 0
Marcatori: 93′ Ruggiero CPC2005

CPC2005 Chessa Sacripanti Di Marco Di Gennaro Poggi Vincenzi Elisei Oliviero Loiseaux Ruggiero Giambi DISP Superchi Borriello De Felici Mastropietro Giovani Franceschi ALLENATORE M. Castagnari
Vigor Acquapendente Palombi Sarpano Brizi Laudani Colonnelli Lucas German  Concetti Calabretta De Sousa Corbellini Palombi DISP Barbabella Derna Ronca Belardi Giancristoforo ALLENATORE Broccatelli

ARBITRO Mariani di Tivoli
Ammonizioni: Ruggiero (CPC2005); Concetti Colonelli Corbellini Lucas German Giancristofori (VA)
Espulsioni: Giambi (CPC2005) e Laudani (VA) per reciproche scorrettezze

Riuscire a capire fin dove può arrivare questa squadra era e rimane un mistero fino ad ora, ma quanto visto oggi in fatto di determinazione e caparbietà, con sei under in campo e tanti nomi illustri fuori, fa ben sperare per il girone di ritorno. Partita nervosa come logica voleva in cui ne fanno le spese soprattutto Laudani e Giambi, espulsi forse troppo frettolosamente da Mariani di Tivoli al 23pt, per uno scambio di vedute troppo accese a metà campo. Rilevante in prospettiva futura l’ammonizione che Ruggiero si procura  in occasione del calcio di rigore non concesso alla Roja al 35pt, andando a discutere seppur a ragione troppo animatamente  col collaboratore sotto i popolari. Si paga dazio ma quello che contava era vincere nonostante le assenze, e soprattutto serviva mettere in campo la determinazione e la voglia da provinciale che non accetta questo ruolo da subalterna. Sapiente la mano di Castagnari che disegna una squadra, seppur senza il cervello Bevilacqua nella zona nevralgica, atta ad offendere e interdire le folate offensive. Ingegnosa la mossa del 98′  Oliviero in cabina di regia,  Di Gennaro, Elisei e Giambi a supporto fino a perdere il fiato a fine gara. Di spessore nelle retrovie, oltre quella dei due centrali Poggi e Vincenzi e del laterale sinistro Sacripanti,  la prestazione del giovane Di Marco che seppur assente da Maggio da una gara ufficiale si fa trovare pronto, in progressioni e coperture ad ogni dove. Davanti la differenza oltre che a un Loiseaux in stato di grazia quest’oggi, pronto a essere punto di riferimento ad ogni occasione, la fa certamente Ruggiero che in progressione infila l’incolpevole Palombi in pieno recupero.
Una goccia in mezzo all’oceano si è aggiunta quest’oggi, ma forse nasce una nuova stagione con la salvezza diretta che dista al momento soli quattro punti, e dove tutto ancora può succedere seppur si mantenga questa determinazione.

Cronaca: Match spigoloso in cui i tre punti erano di fondamentale importanza, all’inizio squadre accorte e raccolte in un fazzoletto di terreno di gioco per poi perdere progressivamente nella ripresa quella compattezza che li aveva contraddistinti.
Partono bene gli ospiti che da fuori area, visti i pochi spazi davanti, tentano la via della rete ma un Chessa attento scongiurerà ogni tentativo. La prima vera palla rete capita sui piedi di Loiseaux al 13pt, lanciato dopo una pregevole trama offensiva si presenta solo davanti all’estremo difensore Palombi, ma la conclusione finisce alta. Quindici minuti dopo l’11 Palombi colpisce da fuori area,  la sfera resa insidiosa dalla leggera pioggia  impegna un Chessa attento, che ci deve mettere del suo per respingere seppur in due fasi la conclusione. Al 35′ l’episodio del rigore non dato ai portuali,  slalom di Di Gennaro che  appena dentro l’area viene atterrato da Colonelli: Il collaboratore ben appostato gli indica la massima punizione, ma l’arbitro concede solo una punizione dal limite. Episodio dubbio  seppur le immagini della rete MecenateTv e dei fotografi presenti facciano ben vedere che Di Gennaro era in area al momento dello sgambetto. Si va a riposo cosi in uno zero a zero che non da respiro a nessuna delle due squadre, e che ai punti avrebbe visto prevalere i portuali. Secondo tempo con pochissime occasioni e tanto gioco a centrocampo, in cui prevale una Vigor raccolta a difesa del pareggio, e con i portuali li a cercare la rete che li riporterebbe in alto.
Si annoterà solo una vera conclusione da parte di Elisei, che in mezzo all’area di sinistro deposita la sfera in mano al portiere. Entra Borriello-De Felici e Franceschi portando nuove energie. Sembra uno zero a zero annunciata, ma in pieno recupero Ruggiero si invola in mezzo alla difesa avversaria, e a tu per tu con Palombi, con un sinistro vellutato  fa esplodere il Fattori con la rete che vale i tre punti.

(Fonte e Foto: Maurizio Spreghini)

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com