cpc juniores regionale

Calcio. Ancora sconfitta la Juniores Cpc: ora c’è da rimboccarsi le maniche!

22 Ottobre 2016

Tanto possesso palla per i ragazzi di Rogai, ma alla prima vera occasione il Monti Cimini passa e si aggiudica la gara.
4a giornata Juniores Regionale.
Polisportiva Monti Cimini 1 vs CPC2005 0
Marcatori: Selvaggini 65′  (PMC)

Polisportiva Monti Cimini Molinelli Ubaldini Curra Fazioli Gregori Cannucciari Costanzi Feliciani Ledda Profili Ammesi DISP Romoli Cossu Cherubini Buzzi Selvaggini ALLENATORE S. Costantini
CPC2005 Desini Mastropietro Greco Marri Cherchi Esposito Fais China Lipparelli Tesoro De Felici DISP Cacace Brodolini Ionita Baffetti Marcucci De Falco Ferro ALLENATORE Rogai

C’era da consolidare e diminuire il distacco dalle prime posizioni e cosi non è stato, con una CPC2005 troppo farraginosa che seppur producendo gioco rimane sterile in attacco. Dall’altra parte una PMC attendista che sfrutta al 65′ con Selvaggini l’occasione buona per trafiggere Desini e incamerare cosi i tre punti. Il tanto gioco fino alla tre quarti avversaria rimane sterile alla fine, come nelle precedenti uscite, che non premia ne permette agli avanti portuali di realizzare e che in tre gare come squadra segna solo tre reti e due da azione da fermo, e nessuna con lo sviluppo del gioco di squadra.

CRONACA:  Primo tempo di marca portuale con un possesso di palla che costringe i locali nella propria metà campo, senza alla fine creare occasioni pericolose se non con il colpo di testa di Fais imbeccato da Tesoro. Una PMC attendista nella prima frazione che emerge però nel secondo tempo, e un po tra la stanchezza dei portuali e un po per l’avanzamento della squadra viterbese sul terreno di gioco va in vantaggio al 65′. Azione partita da Curra che mette i brividi a Desini e alla difesa lesta ad allontanare una sfera diretta in rete, ma  Selvaggini ben appostato è lesto ad approfittarne insaccando con un rasoterra.  La compagine di Rogai alza il baricentro cercando di riagguantare il risultato,  il PMC  gli da una mano rimanendo in dieci dopo  l’espulsione di Cannucciari, ma senza di fatto produrre azioni degne di nota. Altra sconfitta che relega la CPC2005 al momento in piena zona play-out.

Lapidario il DS Patrizio Presutti: “Non sono per niente soddisfatto dei risultati ottenuti fino ad ora, cosi come è giusto dire che invece sotto l’aspetto comportamentale nulla c’è da rimproverare a questa squadra, visto che sono stati fatti passi da giganti. Però siamo una società di calcio e di calcio fino ad ora se ne è visto poco, parlano i risultati e i numeri dove in quattro partite abbiamo segnato solo tre reti e due da calcio da fermo. Avendole viste giocare nessuna delle squadre affrontate ha dimostrato di essere superiore a noi, ma al momento ci ritroviamo con un pugno di mosche in mano e con soli tre punti nel carniere. Una squadra  che fa tanto gruppo nello spogliatoio ma poco gioco sul campo, e di questo in settimana ne parleremo con il mister Rogai.  Sembra senza identità seppur sia al lavoro dal 25 agosto e abbiamo pensato che  le prime due uscite fossero figlie della sfortuna, ma dopo quattro gare iniziamo a preoccuparci. Nessuno chiede di vincerlo il campionato ma neanche di rimanere a guardare un campionato passivamente, avendo tra le fila giocatori di livello che possono fare la differenza. “

(Fonte e Foto: Maurizio Spreghini)

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com