Calcio a 5, un buon Civitavecchia cede 5-3 col Grande Impero

15 Ottobre 2020

Sabato scorso lo storico esordio in serie C1.

Sabato al Tamagnini il debutto contro la Cccp 1987.

 

Non riesce l’impresa alla Vecchia del futsal nel suo esordio in serie C1. La  compagine nerazzurra tiene viva e accesa la contesa fino alla fine, tra lei e il forte avversario il divario era di una sola rete fino a trenta secondi dalla fine, poi cede da una parte alla pressione e dall’altra al fianco scoperto del gioco col portiere in movimento, incassando il definitivo 5-3 dall’Altetico Grande Impero. Ottima la prova dei giocatori in campo, che pagano sia l’impatto con un campionato mai affrontato che alla bravura dell’avversario, vanificando in corsa d’opera due tiri liberi che potevano forse cambiare il corso della gara. In rete Trappolini, De Amicis e Lipparelli.Parte forte il Grande Impero che dopo un minuto con De Bella è già avanti. La squadra romana affonda il piede sull’acceleratore, al quinto con Fratini colpisce anche la traversa, mettendo in seria difficoltà i civitavecchiesi. Ritmi alti, bel gioco e livello alto, un inizio campionato da far girare la testa. Non sarà sempre così, a breve ci sarà l’inversione di marcia. Prima Leona e poi Cerrotta vanno pericolosamente al tiro nel giro di due minuti, il ghiaccio sembra rotto ma Fratini riporta tutti sulla terra raddoppiando per i suoi. È il settimo. La Vecchia si rifà sotto poco dopo, Todaro subisce fallo e Trappolini trasforma il penalty. La firma sul primo gol in C1 è la sua. La gara è più vivace, Frusciante su tiro libero ha  la possibilità di riportare in pari i suoi, ottima però la parata dell’estremo difensore romano, ma sul capovolgimento sono i romani ad andare ancora in rete. Fratini da calcio da fermo sigla ancora, tre  a uno. La Vecchia non ci sta e ad un minuto dal fischio di mezza gara accorcia con De Amicis, galoppata sulla fascia e palla nel sacco. Un minuto prima lo stesso giocatore si era visto parare un tiro libero dal portiere romano. Si va a riposo sul tre a due, inizio col freno a mano tirato poi la Vecchia è piombata sulla gara. Mentasti ad avvio di ripresa amplia il divario,  si era intorno al secondo di gara, segna ancora portando i suoi sul quattro a due. Qualche altra occasione per i neroazzurri poi Lipparelli riaccende le speranze, un quattro a tre che reggerà fino a trenta secondi dalla fine quando il Grande Impero, sfruttando a suo favore il portiere in movimento dei civitavecchiesi, segnerà con Fratini il definitivo cinque a tre. Gli uomini di Tangini ora si devono far trovare pronti per sabato, quando al Tamagnini ci sarà il debutto casalingo contro la Cccp 1987.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com