Caiazza: “Chiederemo al Sindaco precisi impegni da rispettare”

26 Giugno 2014

Dal S.G. CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia” Cesare Caiazza riceviamo e pubblichiamo.

“Avevo scritto che non volevo farne un “caso” e – coerentemente con questa affermazione – mi limito a constatare positivamente la precisazione, venuta dalla Redazione di Civonline, sull’estraneità e la distanza della CGIL rispetto ai contenuti dell’articolo pubblicato ieri ed avente come oggetto il “mancato tempestivo incontro tra il Sindaco di Civitavecchia e i vertici di Tirreno Power”. Sul resto delle dichiarazioni riportate a latere della “precisazione” intendo replicare – come ho sempre cercato di fare nella mia vita – con i “fatti”, a partire dal rispondere sempre al telefono e quando impossibilitato, di norma a richiamare – come sanno anche i giornalisti che lavorano per Civonline. Ma forse chi mi ha cercato ieri aveva un numero sbagliato. Con i “fatti” che non attengono ad una persona ma a chi rappresenta, nel territorio, una organizzazione come la CGIL che – senza pregiudiziali politiche ed ideologiche – si confronta o si scontra con le Istituzioni, prescindendo dal loro colore, movendo solo dal merito delle cose, partendo dalla tutela degli interessi del mondo del lavoro e dei pensionati che organizziamo e rappresentiamo, traguardando verso l’interesse generale di tutti i cittadini. Ed in questa ottica intendiamo rapportarci anche con il Sindaco Cozzolino, al quale – negli incontri previsti per i prossimi giorni – chiederemo di continuare a sostenere grandi vertenze in difesa del fondamentale diritto al lavoro (Tirreno Power, Privilege, Elia Ambrosetti – Servizi Integrati ed altre). Vertenze nelle quali il Comune non è controparte ma per le quali, in ragione della forte valenza territoriale, riteniamo che il Sindaco debba far pesare tutta la sua autorevolezza istituzionale. Giudicheremo, inoltre, la nuova Giunta a partire dal merito della trattativa che dal giorno 30/6 riapriremo sul tema delle Municipalizzate. Chiederemo, anche, al Sindaco precisi impegni tesi ad avviare un confronto serrato e costruttivo per determinare le condizioni per la ripresa economica e lo sviluppo del territorio. In tema di rilancio economico, condividendo i contenuti della mozione dei consiglieri di minoranza del P.D. sulla vicenda della Costa Concordia, chiederò al Sindaco di farsi promotore di una tempestiva ed efficace iniziativa – da condividere con la Regione Lazio e l’Autorità Portuale – finalizzata a ribadire le ragioni “oggettive” per le quali il Porto di Civitavecchia appare il più idoneo per lo smantellamento della nave. Una iniziativa, inoltre, finalizzata a candidare “strutturalmente” il Porto di Civitavecchia come luogo dove poter svolgere le attività di rottamazione delle imbarcazioni. Sull’insieme di questi temi e su molti altri giudicheremo l’operato del Sindaco e della Giunta comunale di Civitavecchia. Ad oggi, qualsiasi valutazione risulterebbe prematura e pregiudiziale in un senso o in un altro. Sicuramente va registrata positivamente la disponibilità al confronto con il Sindacato, esplicitamente dichiarata da Cozzolino, che – con l’area che tira a livello nazionale e in molti territori – rappresenta una cosa di per se importante e positiva”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com