“Borgo della Cultura”, Panunzi (Pd): “Un centro di eccellenza culturale che darà nuovo slancio a Viterbo”

1 Giugno 2021
“Un centro di eccellenza culturale che darà nuovo slancio al centro storico di Viterbo”. Lo afferma il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi, che ha partecipato questa mattina alla presentazione del “Borgo della Cultura”, il progetto di restauro, rifunzionalizzazione e valorizzazione dell’antico Ospedale Grande degli Infermi di Viterbo. All’evento erano presenti tra gli altri il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il ministro della cultura Dario Franceschini, in video collegamento, e il direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti. Il progetto è il frutto del dialogo tra istituzioni, con un accordo di valorizzazione siglato tra la Regione Lazio, l’Asl di Viterbo, proprietaria del complesso, e il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.
“La struttura sarà restituita alla città, anche attraverso il coinvolgimento del Comune di Viterbo e dell’Università della Tuscia – afferma il consigliere regionale Panunzi -. Dalla prossima settimana si inizierà a lavorare con un gruppo operativo per la realizzazione del progetto esecutivo e il relativo finanziamento. È un risultato storico che viene da lontano: da un lungo lavoro con il direttore generale Donetti e lo staff che ha ideato il progetto. Quando poi sette mesi fa lo preannunciai al sindaco Giovanni Arena, rimase sorpreso per la rilevanza e la portata dell’iniziativa, che ho seguito passo dopo passo fino all’approvazione della delibera da parte della Giunta Zingaretti. Saranno messe a disposizione risorse economiche notevoli, difficili da immaginare in tempi normali e ancora di più in questi mesi contrassegnati dalla crisi sanitaria, sociale ed economica causata dal covid”. Il progetto trasformerà l’Ospedale Grande degli Infermi in un vero e proprio centro culturale specializzato, innovativo, accessibile e con tutti gli standard di sicurezza richiesti dalle destinazioni d’uso previste e sarà anche sede dell’Archivio di Stato e della Soprintendenza.
“Per molti anni si sono susseguiti proposte, tentativi, possibili ipotesi di riqualificazione senza che andassero in porto. – conclude il vice presidente della X commissione – L’ospedale Grande degli Infermi è sempre rimasto, purtroppo, non fruibile dalla comunità viterbese. Un immenso patrimonio immobiliare che, attraverso una visione ad ampio respiro, tornerà a essere un luogo di attrazione turistica e centro di eccellenza culturale. Ringrazio il presidente Zingaretti, che ancora una volta dimostra tutta la sua attenzione per Viterbo e la Tuscia, e il ministro Franceschini, per aver dato il suo sostegno al progetto”.
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com