Biometano a Civitavecchia, il sindaco di Tarquinia Giulivi dice no

13 Novembre 2020
Condividi
  • 1
    Share

Progetto biometano a Civitavecchia, il sindaco Alessandro Giulivi ribadisce la sua contrarietà. “Come Sindaco di Tarquinia, – afferma Giulivi – esprimo la forte preoccupazione relativa al progetto della società Ambyenta Lazio S.P.A. che prevede la realizzazione di un impianto di produzione di biometano, nell’area industriale del Comune di Civitavecchia, in zona Monna Felicita. Assumiamo una posizione in piena coerenza con quanto avevamo già fatto in occasione dell’ipotesi di altri mega impianti impattanti per il territorio. Per noi – aggiunge – la tutela dell’ambiente e la salute dei cittadini sono priorità assolute. Ritengo che i nostri Territori, non possano subire dall’alto altre imposizioni di questo genere, scavalcando le amministrazioni comunali e quanti risiedono e vivono i territori coinvolti. Per salvaguardare il futuro di questo territorio, sarà necessaria non solo la convinzione dei Sindaci, ma anche e soprattutto l’aiuto di tutto il comprensorio, per dire no ad un impianto di Biometano che dichiara una capacità massima produttiva di 100.000 t/a di rifiuti organici, un impianto abnorme per il nostro comprensorio fragile e già esposto all’impatto di altri impianti di produzione energetica, non ultimo quello della centrale a carbone di TVN.”

Civonline

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






Condividi
  • 1
    Share

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo