Basket, Ste.Mar: la strada del riscatto passa da Grottaferrata

25 Ottobre 2019
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Serie C Gold, Ste.Mar reduce dallo stop a tavolino

“Siamo riusciti nella straordinaria impresa di perdere una partita senza giocarla. Per la prima volta nella storia più o meno recente della nostra società, c’è stato un disguido con la Croce Rossa che ha portato all’assenza del medico. Diretta conseguenza è stata la sconfitta, come da regolamento per 0-20. Una vera e propria disdetta, un paradosso se si considera che siamo l’unica società di C Gold laziale che a tutela degli atleti delle due squadre sostiene il costo dell’ambulanza” Questo il commento social dei rossoneri. Civitavecchia ha provato anche a trovare una soluzione alternativa. “Abbiamo chiamato il papà di uno dei nostri tifosi”, prosegue De Maria, “ma è arrivato qualche minuto dopo l’orario in cui sarebbe dovuta iniziare la partita (18.00) e quindi abbiamo perso a tavolino”. Sul perché non si sia presentata l’ambulanza, il coach riporta le parole del ds della Cestistica. “Il nostro dirigente mi ha detto che c’è stato un disguido tra dottori”. Una sconfitta che fa male per Civitavecchia, la terza consecutiva, e arrivata stavolta senza neanche giocare. Ora il riscatto per i civitavecchiesi passa  necessariamente da Grottaferrata dove sabato 26 (ore 18,30) la Stemar affronterà il quintetto del San Nilo basket allenato da coach Busto e con la vecchia conoscenza Spizzichini in campo. Anche i prossimi avverasri vengono da una sconfitta (la prima in campionato) maturata a Pontinia per 87 a 80.


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo