Pazzaglia

Non usciva mai da quella palestra, Renatone, lo dovevano quasi cacciare. Ad ogni allenamento, ogni partita, ogni singolo evento che aveva anche lontanamente a che fare con la palla a spicchi, la sua presenza era garantita, con quel sorriso contagioso, quel buon umore che trasmetteva sempre, in quella palestra dalla quale proprio non voleva andar via.
Ed è così che vogliamo ricordarlo, facendo qualcosa che lo avrebbe esaltato: 24 ore di basket consecutive, senza pause, senza interruzioni, restando in palestra fino allo stremo delle forze, per rendere omaggio a chi in palestra ci ha passato una vita, a chi questa passione l’ha onorata come meglio non avrebbe potuto.
Una giornata intera vissuta alla Renato Pazzaglia, con Renato Pazzaglia, che ci seguirà con passione anche questa volta.
Ma come è strutturato questo torneo? 
Numeri alla mano: 10 squadre da 12 giocatori, da 3 a 8 under 17, 24 partite da 45 minuti continuati. Solo i migliori sopravvivranno!
Le dieci squadre saranno divise in due gironi da cinque, in cui ogni team incontrerà tutte le compagini del proprio girone. Le due prime classificate di ogni raggruppamento prenderanno parte alle semifinali. 
Dopo le semifinali, poi, grande show: si sfideranno infatti una selezione di giocatori e dirigenti del Pyrgi (squadra organizzatrice di questo grandioso evento) e una selezione di, come dire… vecchie glorie! Ex amici, conoscenti e compagni del grande Renatone; fidatevi, ci sarà da divertirsi!
Terminata questa storica partita avranno luogo le finali che delineeranno le squadre che saliranno sul podio. Sarà una grande festa, vissuta con gioia ed allegria, come avrebbe voluto Renatone.
C’è chi la notte dorme… Noi si gioca a basket!
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com