Basket, «La Federazione abbassi i costi»

2 Aprile 2020 ore 12:00:05
Condividi
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Dopo la notizia della fine anticipata del torneo di C Gold, arriva la lettera delle 16 formazioni laziali. Il ds della Cestistica Campogiani: «Si rischia un dimezzamento di tutti i campionati»

Dopo la notizia della fine anticipata del torneo di Serie C Gold, arriva puntuale la lettera delle 16 formazioni laziali, una missiva indirizzata alla Federazione nella quale si chiede di tagliare i costi per la prossima stagione.
Il rischio altrimenti, come sottolinea il direttore sportivo della Cestistica Civitavecchia Maurizio Campogiani, è un «dimezzamento di tutti i campionati»; d’altronde il Covid-19 ha messo in ginocchio tutta l’Italia, senza risparmiare le società sportive dilettantistiche.
QUESTA LA LETTERA DELLE 16 SOCIETA’ DI SERIE C GOLD: «Inviamo alla vostra cortese attenzione questo documento unitario, contenente le proposte sottoscritte da tutte le società partecipanti al campionato C-Gold Lazio, nella convinzione che esse intendono rappresentare un concreto e collaborativo contributo per la nostra Federazione ed il Comitato Regionale ai quali ci rivolgiamo nella consapevolezza della estrema difficoltà dell’attuale momento, ma nella realistica previsione che il futuro ci riserverà scenari sportivamente drammatici, soprattutto in campo dilettantistico, qualora tutti insieme non trovassimo soluzioni condivise ed indifferibili. Mandato specifico degli Organi federali è quello di rappresentarci e tutelarci nell’interesse comune, delle nostre associazioni e dei nostri ragazzi, per non vanificare anni di passioni e sacrifici che hanno portato il basket laziale ad essere una realtà apprezzata in ambito nazionale. Per questi motivi manifestiamo sin da ora la nostra totale disponibilità a collaborare fattivamente con il Comitato Regionale e con il Vice Presidente Vicario della FIP per attuare ogni iniziativa volta alla sopravvivenza del basket dilettantistico, vero fondamentale motore del nostro bellissimo sport.
Le sottoscritte società sportive partecipanti al campionato C Gold Lazio PREMESSO
– che a seguito dell’attuale emergenza sanitaria, dopo che in data 5 marzo 2020 il Comitato Regionale FIP Lazio ne aveva disposto l’interruzione fino al 15 marzo 2020 e che in data 8 marzo 2020 la FIP ne aveva deliberato la sospensione, il Presidente della FIP ha dichiarato conclusa la stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività organizzata dai Comitati Regionali;
– che conseguentemente tutte le predette società, fin dal giorno 1 marzo 2020 hanno interrotto l’erogazione di ogni servizio, da quello agonistico a quello dedicato alla formazione giovanile;
– che tutto ciò ha comportato il totale blocco del pagamento delle quote dovute dai propri associati per l’erogazione delle indicate prestazioni, interruzione che proseguirà almeno sino al settembre prossimo, non potendosi neanche disputare i tradizionali tornei e camp estivi, fonti comunque di qualche introito per le organizzatrici;
– che gli attuali limiti imposti dalle vigenti disposizioni, prevedendo notevoli restrizioni alle attività produttive, hanno indotto difficoltà economiche alle stesse e causato la sospensione quasi integrale dei pagamenti dovuti in relazione ai contratti di diffusione pubblicitaria;
– che tale situazione ha creato difficoltà enormi a tutte le associazioni sportive specialmente dilettantistiche, che vedono con estrema ed oggettiva preoccupazione profilarsi la possibilità di non poter proseguire o di dover fortemente ridimensionare la propria attività nella prossima stagione;
– che tale eventualità, oltre che minare alla base le fondamenta delle attività sportive sul territorio, causerebbe l’esclusione dalle stesse di tantissimi giovani che oltre che privati di un supporto e di una guida di profondo valore sociale, costituiscono il potenziale futuro dello sport nazionale;
– che molto opportunamente, al fine di non aggravare oltremodo la situazione economica delle società sportive, con provvedimento del Presidente del Comitato Regionale FIP Lazio in data 20 marzo 2020 è stato sospeso fino a nuova disposizione il pagamento delle rate federali;
– che tale utile decisione non può comunque ritenersi in alcun modo sufficiente a consentire alle società sportive di poter regolarmente proseguire le proprie attività nella futura stagione che si spera possa almeno riaprirsi nella prossima estate;
– che risulta fondamentale adottare misure concrete, chiare e sollecite al fine di permettere alle società interessate di conoscere modalità, termini e soprattutto costi da affrontare per l’eventuale prosieguo delle proprie gestioni;
– che Governo e CONI, attraverso i massimi rappresentanti istituzionali, hanno annunciato l’emanazione di provvedimenti mirati al sostegno delle associazioni sportive, al loro finanziamento,
alla riduzione dei costi connessi ai futuri esercizi, considerando fondamentale la prosecuzione del loro lavoro per la crescita sociale, formativa e sportiva di migliaia di ragazzi;
TUTTO CIÒ’ PREMESSO
– dichiarano apprezzamento per la decisione del Comitato Regionale in ordine alla sospensione dei pagamenti federali, a dimostrazione della volontà di tutelare le società sportive del territorio in un
momento di così grave e particolare difficoltà;
– esprimono totale condivisione in ordine alla scelta del Presidente della FIP di dichiarare conclusa la stagione sportiva in corso per ogni attività organizzata dai Comitati Regionali, ritenendo impossibile assicurare una sicura e regolare conclusione dei campionati nella attuale situazione emergenziale;
INDIVIDUANO
le seguenti proposte, ritenute necessarie al fine di assicurare il proseguimento della propria attività
nella prossima stagione sportiva:
1) Sollecito rimborso del pagamento della quinta rata a favore delle società che lo hanno già effettuato entro i termini ordinariamente previsti;
2) Ricalcolo dei complessivi importi federali dovuti da ciascuna associata per l’anno in corso, al fine di verificare l’esistenza di eventuali compensazioni da liquidare nei tempi e con le modalità da stabilirsi concordemente;
3) Applicazione di una riduzione progressiva degli importi da corrispondere per rinnovi di autorità, nuovi tesseramenti gara, rate regionali, contributi gare, a tutte quelle società che nella stagione 2020/2021 confermino le iscrizioni ai campionati delle squadre aventi partecipato all’attuale.
Detta percentuale, partendo da una quota minima del 10%, verrà fissata al 30% in caso di mantenimento di tutte le iscrizioni ai campionati dei quali si è fatto parte nella stagione appena dichiarata conclusa;
3) Nuova regolamentazione dei premi NAS che dovranno essere oggetto di attenta riconsiderazione e comunque di notevole riduzione, alla luce delle ridotte potenzialità economiche delle società;
4) Congelamento dell’attuale annata delle categorie giovanili per l’anno 2020/2021, consentendone un ulteriore anno di inquadramento al fine di evitare la penalizzazione dei giovani atleti che hanno visto concludersi anticipatamente i campionati di appartenenza.
5) Riconoscimento ai nati nel 1998 di un ulteriore anno di inquadramento Under, con relativa conferma della riduzione del costo del parametro del 50%;
6) Sottoscrizione da parte della FIP o dei Comitati Regionali di convenzioni con società produttrici e/o fornitrici di materiale sportivo, volta alla riduzione dei costi d’acquisto da parte delle società;
7) Richiesta all’Autorità di Governo dell’adozione delle seguenti misure:
– a) emanazione di un provvedimento che sospenda sino al 31 dicembre 2020 ogni forma di pagamento per la gestione di impianti comunali e palestre scolastiche, comprese quelle relative alle utenze, con previsione di eventuali rimodulazioni delle convenzioni in essere con gli Enti Locali;
– b) istituzione di una forma di garanzia automatica a favore delle società, da utilizzare verso gli istituti di credito per richiesta di finanziamenti non superiori ad € 20.000,00 (ventimila);
– c) costituzione di un  fondo “di emergenza” da utilizzarsi per il pagamento delle prestazioni dei soggetti di cui all’art. 96, D.L. 17 marzo 2020 n. 18, non inquadrabili dalla vigente normativa;
– d) creazione di un fondo speciale presso il Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport da destinare alle rispettive Federazioni, finalizzato al sostegno della ripresa delle attività delle associazioni sportive».

LE 16 SOCIETA’ DI SERIE C GOLD: ALBANO BASKET CLUB, ALFA OMEGA, ANZIO BASKET CLUB, BASKET ROMA ASD, CESTISTICA CIVITAVECCHIA, CLUB BASKET FRASCATI, FORTITUDO PALLACANESTRO ROMA-TIBER, FRASSATI-CIAMPINO, PALLACANESTRO STELLA AZZURRA VITERBO, PASS ROMA, POLISPORTIVA PETRIANA, SAN NILO GROTTAFERRATA, SAN PAOLO OSTIENSE, SMIT ROMA CENTRO, VIRTUS BASKET FONDI, VIRTUS BASKET PONTINIA

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


Condividi
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo