tvnuova

Autorizzazione Torre Nord, M5S: grave che abbiano tolto i limiti al carbone bruciato a TVN

10 Luglio 2019
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel corso del Consiglio comunale di ieri, in risposta ad un nostro intervento, abbiamo appreso con stupore e preoccupazione dalle parole dell’Assessore all’Ambiente Magliani che il gruppo istruttore della conferenza dei servizi per il riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale di TVN ha tolto le prescrizioni che come amministrazione comunale avevamo inserito sui limiti alle ore di funzionamento e al tenore di zolfo del carbone, accogliendo le osservazioni di Enel contrarie a tali prescrizioni.
Ricordiamo che del gruppo istruttore fanno parte la città metropolitana, la regione, l’Ispra e il comune e va riconosciuto all’assessore Magliani di aver comunque sostenuto seppur in solitudine le nostre prescrizioni.
A questo punto non ci rimane che chiedere al Sindaco Tedesco di reinserire tali prescrizioni in sede di conferenza dei servizi, che si riunirà domani, ai sensi del Testo Unico delle Leggi Sanitarie, unitamente all’ulteriore prescrizione di un sistema di monitoraggio delle emissioni al camino indipendente da Enel. Come è noto, a differenza di quelle inserite in sede di istruttoria preliminare, le prescrizioni del Sindaco non possono essere ignorate. Siamo certi che il primo cittadino vorrà procedere in tal senso, anche perché durante la campagna elettorale si era pronunciato favorevolmente all’inserimento di tali prescrizioni.
Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo