“A 72 due ore dall’esito delle analisi bio-chimiche effettuate sull’acqua della fontana della “Cannaletta” a Girifalco che non presentano però, come già dichiarato ieri, i risultati relativi alla presenza di nichel, arsenico e piombo, elementi la cui combinazione può essere cancerogena, non è stata rilasciata alcuna dichiarazione pubblica da parte dell’amministrazione comunale. Nonostante ciò rinnoviamo la nostra stima per l’attuale Sindaco entrante, operativo da quindici giorni e di quello uscente e aspettiamo che siano le autorità preposte a stabilire di chi è la responsabilità nel caso in cui fosse accertata una contaminazione dell’acqua della fontana, precisando che non siamo noi (AssoTutela) ne i cittadini di Girifalco a stabilire ciò”. Lo dichiara in una nota l’Avvocato di AssouTutela Antonio Petrongolo.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com