Asl Roma 4, i vaccini si fanno al drive-in

16 Settembre 2020
Condividi

Da ottobre focus sulla campagna antinfluenzale e sul recupero delle vaccinazioni. Nel nuovo anno il Servizio si trasferirà nella nuova sede di piazza Verdi.

«La Asl Roma 4 e il Servizio vaccinazioni stanno organizzando a partire dal mese di ottobre, sull’esperienza dei drive in istituiti per la lotta al covid19, un drive in dedicato al recupero delle vaccinazioni degli adolescenti, fascia maggiormente e sensibilmente colpita dal calo delle vaccinazioni durante il lock down». Lo spiega il responsabile del Servizio vaccinazioni dell’azienda sanitaria locale Maria Teresa Sinopoli. La campagna partirà prima sul distretto D1 (Civitavecchia-Santa Marinella-Tolfa-Allumiere)per poi proseguire in tutti i 4 distretti. «La vera novità di questa iniziativa – prosegue Sinopoli – e che per la prima volta sarà il servizio vaccinazioni ad andare dai cittadini e non il contrario. A questo seguirà immediatamente con la stessa modalità la campagna anti-influenzale e anti –pneumococcica rivolta alla popolazione a partire dai 65 anni, in considerazione delle indicazioni date dalla Regione Lazio, ed anche a tutti coloro che vorranno proteggersi. L’importanza che assumerà quest’anno non ha precedenti. Proteggersi dall’influenza permetterà infatti di evitare sovrapposizioni sintomatologiche tra influenza e le eventuali nuove infezioni determinate da Sars-Cov-2, considerate probabili da ottobre in ragione della stagionalità a cui ci hanno finora abituato i coronavirus e prevenire allo stesso tempo ricoveri ospedalieri conseguenti a patologie influenzali complicate». In arrivo anche, nel prossimo futuro, il polo vaccinale ospedaliero in entrambi gli ospedali aziendali (Padre Pio di Bracciano e San Paolo di Civitavecchia). «Il servizio – prosegue Sinopoli – sarà dedicato a tutti gli operatori sanitari e non solo in occasione della campagna antinfluenzale, ai pazienti “fragili” afferenti ai nostri ambulatori e verrà inserito nel “percorso nascite” per accompagnare le future mamme e i futuri papà alla protezione della pertosse e altre vaccinazioni necessarie in vista dell’imminente nascita. Questo servizio dovrebbe garantire una più fruibile accessibilità alla vaccinazione ai suddetti utenti. Per quanto riguarda poi la sede di Civitavecchia sta per partire il secondo ambulatorio vaccinale che, in considerazione della grande richiesta di accessi, consentirà di ridurre le liste di attesa». L’azienda ha avviato tutto quanto necessario «affinché – sottolinea Sinopoli – con il nuovo anno il Servizio vaccinazioni possa essere trasferito presso la nuova sede in piazza Verdi. La nuova collocazione prevederà più ampi spazi, dedicati ai piccoli utenti e ai loro genitori, con area dedicata all’allattamento e alla cura dei piccoli. Tutti gli ambienti saranno adatti e a misura di bambino con zone colorate e accoglienti proprio che aumentare la compliance alla vaccinazione. Il personale potrà ancor di più esprimere la sua preparazione non solo sull’atto vaccinale ma anche sul counseling e sull’accoglienza. Tutto ciò sarà possibile grazie al maggior numero di ambulatori che eviteranno attese. Inoltre gli ampi spazi permetteranno una maggior controllo del distanziamento sociale richiesto in questa fase». Ma l’attività del Servizio vaccinazioni non si è fermata con il covid. Tutto il personale utilizza i dispositivi di prevenzione Individuale previsti, effettua regolarmente il tampone nasofaringeo per la ricerca del coronavirus e ha effettuato l’esame sierologico, gli ambulatori sono sanificati due volte al giorno e prima dell’accesso di ogni utente vengono disinfettate le superfici a contatto. L’accesso agli ambulatori è inoltre regolato da un vigilante che, consegna un questionario pre-triage che sarà poi valutato dal personale sanitario, misura la temperatura corporea degli utenti tramite scanner, invita alla disinfezione delle mani con il gel messo a disposizione, fornisce mascherina a chi ne è sprovvisto e monitora gli accessi garantendo il distanziamento sociale all’interno della sala d’attesa. In caso di minori l’accesso è limitato ad un solo genitore. Sono stati implementati gli orari di accesso su appuntamento che l’utente può ottenere chiamando il numero verde 800539762 nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì dalle 14.30 alle 16.30. L’orario in accesso libero è dedicato ai bambini al di sotto dei due anni, età suscettibile al completamento dei cicli vaccinali nelle scadenze previste. «A breve – conclude Sinopoli – il nostro sistema gestionale ci consentirà di effettuare comunicazioni e remaind anche tramite sms e possibilità degli utenti a prenotare direttamente tramite link specifici».

Civonline

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo





Condividi

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo