In merito all’articolo pubblicato sulla pagina dell’edizione di Civitavecchia de Il Messaggero in data 20/11/2022, circa l’impossibilità per le utenti del territorio di eseguire l’esame diagnostico della MOC in regime pubblico o convenzionato, la direzione dell’azienda sanitaria Roma 4 intende precisare quanto segue.
“L’azienda – ha spiegato il Direttore Generale della Asl Roma 4, Cristina Matranga – aveva già preso in carico la questione, tanto che all’interno del documento di programmazione degli acquisti per gli strumenti diagnostici 2023, ne sono previste tre. Una da dedicare alle esigenze del distretto 1 e 2, e le restanti per i territori più lontani dei distretti 3 e 4. Problematiche relative alle forniture però hanno dilatato i tempi necessari all’acquisto di questi macchinari. Visto anche il disservizio che si è creato con il privato accreditato, stiamo cercando di anticipare la fornitura almeno di una delle tre apparecchiature. In questo momento stiamo ricontattando le case produttrici e nei prossimi giorni sapremo dare una tempistica più precisa sulla consegna della MOC. Tengo a sottolineare – ha concluso – che è premura dell’azienda attivare il servizio nel più breve tempo possibile per coprire le necessità del territorio e stiamo mettendo in campo tutti gli strumenti a nostra disposizione per farlo”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
0