processione venerdi santo

La preparazione alla processione del Venerdì Santo Continua

10 Aprile 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’organizzazione della Processione del Venerdì Santo sta procedendo per consentire ai Civitavecchiesi di vivere anche quest’anno il particolare momento in preparazione alla SS. Pasqua.

Le iscrizioni per partecipare alla sacra manifestazione sono ancora aperte e stanno procedendo con una adesione significativa; continua anche la raccolta delle offerte che consentiranno la copertura delle spese necessarie per l’allestimento della sacra manifestazione. A tale riguardo ricordiamo i riferimenti utili per l’elargizione delle offerte:

Presso la Chiesa della Stella tutti i giorni negli orari di apertura delle iscrizioni,

Sul C/C postale n. 38604005,

Sul C/C n. 1000/70768 Banca Prossima (IBAN: ITl8110665901600100000070768);

Presso gli incaricati che rilasceranno apposita ricevuta di colore azzurro.

A questo proposito un ringraziamento sentito va ai moltissimi Civitavecchiesi che anche con un solo euro od una carezza ci stanno sostenendo facendoci sentire il calore e la vicinanza in questo momento particolarmente faticoso e soprattutto a coloro che stanno dedicando le loro serate alla preparazione della processione.

Ci sembra importante ora ringraziare, anche, il Comune di Civitavecchia ed in modo speciale l’assessore alla cultura Vincenzo d’Anto la cui vicinanza ci ha sorretto costantemente e la Fondazione Cariciv che ci sostiene e ci ha sempre sostenuto.

Le istituzioni ci sono vicine insieme alla Chiesa Locale ed ai molti credenti che vengono a pregare alla Chiesa della Stella. Un ringraziamento veramente di cuore, quest’anno, lo vogliamo esprimere a Sua Eccellenza Don Luigi Marrucci che con la sua vicinanza ci ha accompagnato e seguito.

Infine ultimo ma non ultimo, uno speciale Grazie! a Don Cono Firringa, il nostro parroco, che con molti sacrifici suoi e dei Sacerdoti e Diaconi della Cattedrale sta aiutandoci nella cura degli aspetti spirituali della Manifestazione che lo ricordiamo rappresenta uno specialissimo momento per riflettere sulla propria vita e su quella di un mondo che presenta tante lacerazioni.

Questi ringraziamenti li abbiamo voluti fare ora anche perché dicono una cosa importante che tutti gli organi di stampa (grazie anche a voi) hanno colto e diffuso. Gli uomini e le donne della nostra città sia che ricoprano cariche Istituzionali o ruoli Ecclesiali o che vivano la loro vita come semplici cittadini hanno a cuore e sentono come loro questo evento spirituale, culturale e sociale.

Ricordiamo, infine, che oltre alla processione del Venerdì Santo vivremo un altro momento spiritualmente forte il Giovedì Santo alle ore 22,00 con lo scambio della Luce tra il Priore della nostra Confraternita e quello della Orazione e Morte a cui siete tutti invitati ed a cui parteciperà anche l’Associazione “Imago Urbis”. Altro momento a cui speriamo partecipino in molti è quello del concorso fotografico che si concluderà nel mese di Maggio 2017.

La Processione del Cristo Morto avrà luogo la sera di venerdì 14 Aprile, e le iscrizioni chiuderanno alle ore 12,00 di giovedì 13 Aprile, fino a tale termine potranno essere fatte tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 17,00 alle ore 19,00 presso la Chiesa della Stella, ingresso di Piazza Leandra.

Infine ricordiamo che quest’anno è stato affisso il manifesto che illustra l’immagine di Cristo sul Carro che attraverso il suo Sacrificio ed il suo Perdono ha redento i peccati di tutti; questa immagine rappresenta il valore della sofferenza che attraverso il perdono porta alla redenzione.

 





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo