“La struttura Anni Verdi è una struttura accreditata e finanziata con soldi pubblici, dunque chiediamo al Ministro del Lavoro, al Ministro della Salute e al Ministro degli Affari Regionali se intendano o meno verificare la correttezza degli accordi stipulati dal Consorzio Unisan in merito all’erogazione della Cassa integrazione in deroga”.

Così le Onorevoli del Partito Deomocratico elette nella Provincia di Roma Marietta Tidei e Monica Gregori hanno interrogato i ministri Delrio, Giovannini e Lorenzin , che chiedono con forza anche se il mancato reintegro a seguito della riqualificazione professionale del personale, così come stabilito dall’accordo stesso, non costituisca inadempimento e dunque giustifichi la necessità di verificare se altri soggetti, pubblici o privati, possano subentrare all’attuale gestore del Centro, garantendo maggiori tutele ai lavoratori e agli ospiti della struttura.

Non solo la questione pur gravissima dei lavoratori, ma anche quella del trattamento degli ospiti è ormai al collasso.

Infatti secondo quanto riportato dagli operatori, la qualità alberghiera è notevolmente degradata.

Anche il sistema di distribuzione dell’acqua corrente risulta particolarmente precario, mancando spesso l’acqua calda. Analoghe criticità si verificano rispetto al servizio mensa e rispetto all’igiene personale degli ospiti, ma anche in tema di sicurezza dei lavoratori.

La situazione del centro è una vergogna alla quale bisogna porre rimedio tutelando la dignità dei lavoratori e degli ospiti e provvedimenti vanno presi urgentemente.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com