Da Fabio Angeloni, segreteria del PD, riceviamo e pubblichiamo.

“Se si vuole che un giorno il sindaco di Civitavecchia abbia la facoltà di fermare una centrale o l’approdo delle mega navi, come fa sindaco di Roma con il traffico, l’Osservatorio ambientale deve proseguire e deve farlo sulla strada intrapresa.

I lavori presentati al secondo convegno annuale dell’Osservatorio dimostrano una perfetta integrazione con l’Arpa e la sua azione di prevenzione e sorveglianza rendendola sempre più attenta e più efficace e mirata sul territorio di Civitavecchia e dei comuni circostanti.

Cozzolino vuole uscire dal Consorzio? Forse non ha capito che chi inquina deve pagare la ricerca e la prevenzione in materia di salute. In questo caso é giusto che paghi l’Enel, ma non  sarebbe male che anche il porto aderisca al Consorzio dando il suo contributo. Cozzolino si vuole tirare indietro perché la sua parte politica pesca voti anche in una pseudo cultura ambientalista che si basa su una diffusa ignoranza. L’Osservatorio Ambientale é in grado di fare la differenza. Si tratta forse di farlo conoscere meglio. La sua azione ed i suoi studi sono in grado di fare notizia tutti I giorni.

Altro che ente inutile. Ed é bizzarro che a dirlo sia proprio Cozzolino, il sindaco più inutile che questa città abbia mai incontrato”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

This will close in 16 seconds

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
0