Amministrative Tarquinia, Moscherini: “Un programma concreto basato su progetti fattibili”

7 Aprile 2019
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Ieri mattina la presentazione dei progetti e del programma del candidato sindaco Gianni Moscherini.
In campo tre liste: ‘‘Tarquinia capitale dell’Etruria’’, ‘‘Fdi’’ e ‘‘Obiettivo Comune’’ VIDEO

 

TARQUINIA –  I vecchi obiettivi ma anche interventi da fare nell’immediato,  secondo ‘’un programma concreto basato su progetti fattibili”. Gianni Moscherini, candidato sindaco per ‘’Tarquinia Capitale dell’Etruria’’ questa mattina ha snocciolato progetti e programmi davanti agli occhi attenti dei suoi principali sostenitori, in primis Manuel Catini che ha aderito al progetto con la lista civica Obiettivo Comune e Alberto Riglietti che si presenta alla carica di consigliere con la lista di Fratelli d’Italia. Tre simboli insomma a sostegno di Moscherini che tra gli obiettivi per Tarquinia non fa sparire le grandi opere cavallo di battaglia già due anni fa, aggiungendo  anche progetti da calendarizzare e attuare subito per far sì che si realizzino nel medio-lungo termine e dare una speranza di sviluppo alle giovanissime generazioni ed a quelle future, quali il porticciolo e l’aeroporto.  Trovano un posto d’onore, nell’idea programmatica di Moscherini, anche quegli “interventi di immediata attuazione”, da realizzare a brevissimo termine, quali il «taglio delle tasse comunali per agricoltura, commercio e artigianato; un nuovo sistema di parcheggi, gratuiti per i residenti; misure a favore dei giovani quali il WIFI gratuito sul territorio e la creazione di percorsi per motocross e mountain bike; la messa in sicurezza di tutto il sistema di viabilità, e tanti altri piccoli interventi immediati che i cittadini potranno approfondire dal programma che riceveranno a casa».

Inoltre, per dare subito e nell’immediato, risposte necessarie alla città e al suo bisogno di Lavoro, Sviluppo, Benessere, il programma prevede la riqualificazione degli ex stabilimenti industriali tarquiniesi, quali Cartiera, Oleificio, Polveriera e Saline, dove oltre a un moderno stabilimento di produzione del sale di qualità è previsto anche un piccolo impianto termale di Talassoterapia. Poi lo sviluppo dell’ Agricoltura, con la creazione della piastra Agroalimentare di strutture industriali per la trasformazione, stoccaggio e distribuzione dei prodotti agricoli locali. La Convenzione con compagnie crocieristiche per l’approvvigionamento del fresco a Km 0, altro cavallo di battaglia di Moscherini. E poi i progetti importanti per il ”Nuovo Lido”, che con 21 Km di spiagge esistenti completamente riqualificati a partire da S. Agostino, permetterà di espletare al meglio la vocazione turistica del litorale, ma anche di inserire un villaggio bungalow internazionale, di realizzare una pista ciclabile, per vivere al meglio la splendida natura tarquiniese.

Lo sviluppo dello Sport con la realizzazione della Cittadella al Lido, oltre che il recupero di impianti sportivi dismessi come quelli del Giglio. La pratica di nuove discipline sportive come il Paddle. Il Protocollo d’intesa tra tutte le Associazioni sportive, per fare sempre di più e meglio.

Nuove attrazioni culturali per stimolare il comparto turistico attraverso il recupero di Palazzo Sacchetti come Museo d’arte Contemporanea per ospitare le opere dei tanti artisti tarquiniesi conosciuti internazionalmente, e l’apertura al pubblico di palazzo Bruschi-Falgari come villa d’epoca.

Misure importanti a favore di anziani e delle fasce più povere. La ristrutturazione dell’attuale Ospedale e la progettazione di un nuovo Ospedale interprovinciale tra Tarquinia e Civitavecchia. La realizzazione di un nuovo cimitero, data la saturazione dell’attuale struttura.

Poi tutto il pacchetto di opere e interventi volti a salvaguardare l’Ambiente e la Salute dei cittadini, dall’acqua che deve tornare ad essere pubblica, alla risoluzione delle problematiche del fiume Marta e di San Giorgio, oltre che alla creazione del Parco archeologico nell’Area della Regina e Monterozzi. L’ottimizzazione dell’Università Agraria per lo sviluppo del turismo naturalistico anche con il coinvolgimento della Pro loco.

Insomma, “un programma a tutto tondo – dice Moscherini – fatto di opere importanti da iniziare a programmare per le future generazioni, ma costituito soprattutto da tante progettazioni immediate di cose utili e indispensabili per migliorare la vita quotidiana dei tarquiniesi”.

Poi, l’invito di Moscherini ad altri singoli cittadini e gruppi “di buona volontà” a collocarsi al suo fianco, sull’esempio dei gruppi di Riglietti, Catini, Tosoni. “Perché si vogliono accogliere e recepire le idee di tutti. – ha detto – A tal proposito, il programma presentato oggi risulta ancora aperto: infatti sarà ricevuto a casa da tutti i cittadini, con un apposito spazio per segnalare un problema, un’idea o una proposta non presente nel programma. Basterà ritagliare il coupon e metterlo nella cassetta della posta fuori la Sede di via Alberata 39, oppure comunicarlo sulla pagina Fb del candidato o all’indirizzo e-mail del comitato elettorale. Perché il Futuro bisogna costruirlo insieme. #Il Futuro è adesso”.

VIDEO

Fonte Civonline



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •