1

Ambiente Mare Italia: “Conosciamo la Frasca”

AMBIENTE MARE ITALIA – AMI SBARCA A CIVITAVECCHIA-TARQUINIA CON UNA NUOVA DELEGAZIONE TERRITORIALE PER SCOPRIRE E FAR CONOSCERE A TUTTI LE BELLEZZE STORICHE E NATURALISTICHE DI QUESTA TERRA.

Partiamo dalla scoperta del Monumento Naturale La Frasca.

 

Ambiente Mare Italia – AMI inaugura la nuova delegazione territoriale di Civitavecchia – Tarquinia e in considerazione delle caratteristiche naturalistiche, paesaggistiche e culturali della zona, celebra questo evento con una passeggiata archeologica – naturalistica alla scoperta del Monumento Naturale La Frasca. All’iniziativa è intervenuto il Sindaco di Civitavecchia, l’avv. Ernesto Tedesco che ha dichiarato – “C’è un progetto di riqualificazione in dirittura d’arrivo che ci consentirà di restituire a questo posto una corretta dignità. La Frasca è una tradizione della nostra città. E conclude –  le tradizioni vanno mantenutee migliorate”.

Grazie al lavoro di tante associazioni e delle istituzioni locali, con il Decreto del Presidente della Regione Lazio 29 settembre 2017, n. T00162 è stato istituito il Monumento Naturale denominato “La Frasca”.

Secondo l’ultima relazione sugli aspetti ornitologici “le motivazioni che hanno portato all’istituzione del Monumento Naturale La Frasca sono molteplici e sono relative sia ad aspetti naturalistici sia ad aspetti storico-archeologici tali da aver contribuito in maniera significativa alla definizione di caratteri paesaggistici e ambientali caratteristici dei luoghi, meritevoli di tutela e di salvaguardia”1 .

Il nome “Frasca” deriverebbe dall’uso che in passato i pescatori facevano di rami (frasche) collocati verticalmente in mezzo al mare per segnalare gli approdi per le imbarcazioni. In caso di scarsa visibilità i rami venivano incendiati per illuminare il percorso per i natanti in difficoltà2 .

 “Desideriamo far conoscere questa meravigliosa e originale testimonianza del passato ai nostri soci, amici e ai cittadini di Civitavecchia e di Tarquinia – commenta Alessandro Botti, Presidente di Ambiente Mare Italia – AMI – “per poter meglio ammirare le bellezze dell’area con il suo incantevole antico porto di Columna e i suggestivi resti della “mansio romana”.

L’organizzazione della passeggiata archeologica-naturalistica di AMI è stata resa possibile grazie all’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale e al nullaosta della Direzione Ambiente della Regione Lazio. Tutti i partecipanti hanno potuto visitare, accompagnati dall’archeologa, volontaria dell’associazione, dott.ssa Marina Marcelli, il sito archeologico e ammirare l’antico porto di Columna, un insediamento portuale romano ubicato su un preesistente abitato preistorico sottoposto a vincolo archeologico.

La giornata è proseguita, grazie alla collaborazione delle associazioni locali come la LIPU, BIOMA e Forum Ambientalista, con una passeggiata naturalistica per conoscere la ricchezza di biodiversità di questo meraviglioso tratto costiero.

“Nonostante la presenza di forti realtà industriali sulla costa nord del Lazio” – interviene Ivana Puleo, Responsabile per AMI della delegazione territoriale Civitavecchia – Tarquinia – “un coriandolo verde mantiene la sua posizione, ma per sopravvivere ha bisogno dell’aiuto di tutti: Istituzioni, associazioni e cittadini. Come già fanno costantemente le associazioni, come la Lipu, Bioma e il Forum Ambientalista, anche noi, con la delegazione Civitavecchia – Tarquinia di AMI, lavoreremo insieme a loro e a tutte le realtà del territorio per valorizzare e far conoscere a tutti le meraviglie di questa terra”.

“Scoprire la storia, la cultura, vivere e passeggiare per conoscere tutti gli aspetti paesaggistici e naturalistici del nostro Paese è uno dei nostri obiettivi – conclude Alessandro Botti, Presidente di Ambiente Mare Italia – AMI -. “Oggi abbiamo potuto riscoprire insieme i tesori nascosti de La Frasca. Ringraziamo tutte le Istituzioni, le associazioni e i cittadini che ci hanno accompagnati in questa nostra prima avventura alla scoperta del territorio di Civitavecchia e Tarquinia”.

“Una delle prime condizioni di felicità è che il legame tra uomo e natura non si rompa”. Lo diceva Tolstoj ma lo crediamo anche noi.

Se lo conosci lo AMI, se lo AMI lo proteggi”

La nuova delegazione di Ambiente Mare Italia – AMI sarà ora operativa a Civitavecchia – Tarquinia grazie a Ivana Puleo, responsabile territoriale di AMI.

Chi siamo

Ambiente Mare Italia – AMI è un’Associazione di promozione sociale nata dall’entusiasmo e dalla voglia di impegnarsi di tanti cittadini, pronti a mettersi in gioco al fine di far conoscere, tutelare e valorizzare l’ambiente e il patrimonio artistico-culturale del nostro Paese. AMI opera con l’obiettivo di trasmettere attraverso il diretto intervento ambientale, l’informazione e la formazione, i valori di un vivere e operare secondo i principi di sostenibilità, di una economia circolare ed ecocompatibile.

AMI nasce anche dalla professionalità, competenza ed entusiasmo di tanti ricercatori, giuristi, imprenditori, economisti, tutti convinti che sia arrivato il momento di coordinare le forze e unire le conoscenze per realizzare progetti di tutela ecologica.

Scorpi di più su www.ambientemareitalia.orgwww.liberamidallaplastica.it

Associazione Ambiente Mare Italia – Ami