ginnastica artistica

Alti e Bassi per la Ginnastica Civitavecchia

8 Maggio 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alti e Bassi per la Ginnastica Civitavecchia  per  terza prova del Campionato Nazionale di  Serie A di Ginnastica Artistica.

“E’ stato un fine settimana difficile che ci ha regalato forti emozioni.

La Nostra Società unica in Italia con due squadre maschile e femminile ha affrontato la Terza prova di Serie A. Il risultato è stato ottimo per alcune individualità ma direi negativo per il risultato di squadra.

Per quanto riguarda la sezione maschile riscontriamo l’ottima prova del Nostro ginnasta di punta Marco Lodadio che in 4 attrezzi si aggiudica punteggi altissimi. Porta il Dragulescu al volteggio con un punteggio finale di 14,350. Agli anelli dopo l’ottima prova degli Europei Marco presenta il nuovo esercizio che presenterà ai Mondiali in Canada e prende un buon 14,450. Tutta la squadra fino all’ultimo attrezzo il Cavallo con Maniglie fa comunque un’ottima prova. siamo primi per cinque rotazioni. Ma quando già si pensava di fare la gara della vita arriva la doccia fredda. Il Cavallo con maniglie è una débâcle. Cadono tutti e perdiamo oltre 10 punti. Con un punteggio di 26,00 totale a fronte di una media ad attrezzo fino ad allora di 39 punti. Da non crederci chiudiamo così al 8 posto.  Diciamo che siamo salvi dalla zona retrocessione ma ci rimane un grande amaro in bocca per aver gettato al vento una vittoria storica.

Con la femminile invece anche questa volta chiudiamo all’undicesimo posto dopo una gara con tanti errori. Siamo  in zona retrocessione e per riuscire a rimanere in A1 questa volta a Eboli a settembre nell’ultima prova serve un’impresa e tanta fortuna.

Comunque vada è stata un’esperienza importante che ha proiettato la Ginnastica Civitavecchia negli alti vertici. La difficoltà maggiore sarà  poter continuare questa esperienza non tanto per il potenziale tecnico ma quanto amministrativo. Si perché affrontare con due squadre il massimo campionato è un’impresa difficile sia tecnicamente che economicamente. Quindi se per il 2018 non troveremo degli sponsor o le istituzioni a darci una mano probabilmente non potremo iscriverci ai campionati. L’ As Gin in questi anni ha fatto tanti investimenti sull’impianto e sui tecnici diventando Accademia Nazionale, creando una foresteria per i propri atleti, creando una scuola privata e mettendo grandissime risorse per la crescita degli atleti. Abbiamo 5 ginnasti/e della Nazionale Italiana. Un Atleta che ha fatto tre Europei e due Mondiali e ad oggi è considerato il miglior specialista d’Italia.  Quindi il mio impegno sarà nel trovare uno Sponsor che ci permetta il prossimo anno di rafforzarsi e affrontare i due campionati”.

Comunicato dell’AS Gin

 

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •