Alluvione 2019, dal Ministero riconosciuto al Comune di Montalto l’indennizzo a favore delle attività agricole

18 Novembre 2020
Condividi
  • 3
    Shares

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha riconosciuto al Comune di Montalto di Castro le provvidenze a titolo di indennizzo a favore delle imprese agricole che sono state colpite dagli eventi atmosferici calamitosi verificatisi tra il 10 e il 30 novembre 2019. Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (n. 283 del 13 novembre 2020).

“Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Lazio di attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all’attività agricola – si legge in Gazzetta – è dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi… per i danni causati alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all’attività agricola… in cui possono trovare applicazione le specifiche misure di intervento previste del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successive modificazioni ed integrazioni”.

«L’amministrazione comunale – spiega il sindaco f.f. Luca Benni – nel novembre 2019 aveva avviato la procedura per richiedere lo stato di calamità naturale monitorando costantemente il territorio e provvedendo a superare l’emergenza in atto grazie al contributo delle forze dell’ordine, della Protezione Civile e di alcune aziende del territorio. Nei prossimi giorni sarà premura dell’ufficio comunicare le procedure per l’espletamento della documentazione per il rimborso».

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






Condividi
  • 3
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo