Al porto “Profumo d’agrumi” con la Cri

28 Febbraio 2013

Il Ministero della Salute, nell’ambito delle simulazioni previste per la formazione e l’addestramento del personale dei propri Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera, presso il Porto di Civitavecchia (Roma) ha dato il via oggi ad un’esercitazione denominata “Profumo di Agrumi”, che proseguirà fino a domani.  All’esercitazione è stata chiamata a partecipare nel quadro degli accordi convenzionali la Croce Rossa Italiana con il Reparto di Sanità Pubblica attrezzato per il trasporto di persone in alto bio contenimento. L’esercitazione vede coinvolte tutte le amministrazioni che in una simile eventualità sarebbero presenti: oltre al Ministero della Salute, il Ministero dell’Interno, Capitaneria di Corpo, l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, il 7° Reggimento NBC “Cremona”, il Centro Internazionale Radio Medico, il Centro Antiveleni di Pavia, ENEA, il Comune di Civitavecchia.
Lo scenario dell’esercitazione è costituito da una serie di eventi che originano sul territorio italiano o a bordo di una nave battente bandiera italiana con lo scopo di testare i piani di applicazione del Regolamento Sanitario Internazionale a livello nazionale, esercitare le modalità di risposta sanitaria locale e nazionale in materia di contenimento di una minaccia NBCR, verificare lo scambio di informazioni tra Amministrazioni in situazioni che prevedono la massima sinergia tra le stesse a supporto delle attività sanitarie e tecnico-logistiche a queste collegate.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com