Porto di Civitavecchia

Un post-parto difficile, quello dell’Associazione Operatori Portuali di Civitavecchia, che evidenzia un clima non particolarmente sereno nello scalo marittimo locale. L’annuncio della nascita dell’Aop, con tanto di informativa rispetto alla composizione degli organi dirigenti e una serie di dichiarazioni. Dichiarazioni che hanno portato nel pomeriggio all’uscita dal gruppo della Revello, una delle società storiche del porto, e successivamente a una rettifica rispetto a quanto dichiarato da un consigliere, che non era stato tenero nei confronti dell’operato dell’Autorità Portuale. Nelle ultime ora è arrivata infatti l’uscita di scena di Piero Cesarini e Marco Sbragaglia, rispettivamente vice presidente e consigliere, entrambi dipendenti della Revello, dei quali sono state annunciate le dimissioni.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

This will close in 16 seconds

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
0