centraletvn

Per Giuseppe Molina, ingegnere e amministratore delegato di Enel Produzione, se l’accordo siglato l’ 11 Dicembre tra il sindaco Cozzolino e l’Enel non venisse ratificato dal consiglio  comunale, potrebbe diventare nullo.

E’ quanto emerge da una lettera inviata da Molina al Sindaco Cozzolino, motivata da una serie di interpretazioni fornite da autorevoli amministrativisti.  L’atto dovrà necessariamente essere discusso e approvato in consiglio per avere valore. Ma all’indomani dell’accordo, approvato dalla giunta il 17 dicembre, il sindaco Cozzolino e la maggioranza a Cinque Stelle avevano escluso un ulteriore passaggio in consiglio. La cifra di sette milioni di euro utilizzata in gran parte per pagare stipendi e tredicesima mensilità dei lavoratori delle partecipate, potrebbe diventare carta straccia. A meno che la maggioranza a Cinque Stelle non voglia restituire il cash ricevuto in anticipo da Enel e rinunciare agli altri circa cinque milioni di Enel annui che l’azienda energetica si è impegnata a versare nelle more dell’accordo.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com