I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia, nell’ambito della continua analisi dei rischi locale, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, hanno sequestrato, circa 20 tonnellate di rifiuti. Da un primo esame fisico effettuato sulla merce è emerso che il carico costituito da 58 sacche di grandi dimensioni è risultato essere costituito da indumenti usati di varia natura, non igienizzati, visibilmente sporchi e mescolati indistintamente con giocattoli, stracci, libri dvd e scarpe in pessimo stato.

Inoltre, è stata accertata anche la presenza di molti sacchetti in plastica, ancora chiusi, molti dei quali provenienti dai centri di raccolta della Croce Rossa austriaca con sopra la dicitura “kleidersammlung” che rimanda, verosimilmente, alla raccolta di abiti usati da destinare a scopi umanitari. L’esportatore è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per traffico illecito di rifiuti non pericolosi in violazione della normativa prevista dal Decreto Legislativo 152/2006.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com